Questo sito contribuisce alla audience di

La Casa di Augusto sul Palatino

L’ imperatore Augusto possedeva una residenza privata posta sul lato sud-ovest del colle Palatino. Questa abitazione è nota come Domus Augusti, ma è conosciuta anche come Domus Augustea. Augusto[...]

Pianta casa Augusto L’ imperatore Augusto possedeva una residenza privata posta sul lato sud-ovest del colle Palatino. Questa abitazione è nota come Domus Augusti, ma è conosciuta anche come Domus Augustea.
Augusto nacque proprio sul Palatino e per questo motivo decise di far costruire lì la sua dimora già quando agli inizi della sua carriera politica. Il Palatino, inoltre, costituiva una linea di continuità con il fondatore della città di Roma, Romolo.

Essa non fu costruita ex novo, ma venne realizzata dell’ accorpamento di diverse abitazioni databili in età repubblicana: quest’ operazione fu ordinata dallo stesso imperatore a partire dal 36 a. C..
La prima ad essere acquistata fu la struttura di Quintius Ortensius Ortalus, cui si aggiunsero strutture limitrofe.

La prima campagna di scavi risale all’ anno 1961, durante la quale fu rinvenuto anche il connesso il tempio di Apollo e nella sua parte meridionale furono scoperti delle sale di rappresentanza.
Il progetto, infatti, oltre a prevedere la vera e propria dimora imperiale, destinava una parte al tempio di Apollo, direttamente collegato con la casa. Questo tempio fu poi offerto allo stato da parte dello stesso Augusto.
La casa di Augusto disponeva anche del tempio di Vesta, più piccolo del precedente.

Diversamente da quanto ci si aspetterebbe, la casa dell’ imperatore Augusto non presentava aspetti lussuosi o appariscenti.
Attraversando il peristilio era possibile accedere ad una serie di ambienti che si affacciavano su di un’ ampia sala centrale, che forse servivano come ambienti di rappresentanza.
Del pavimento marmoreo restano solo alcune tracce.

Per quanto riguarda la decorazione parietale, essa è databile negli anni intorno al 30 a. C. e si inseriscono pienamente nel II stile. A questo proposito interessanti sono due salette affrescate, poste nella zona occidentale della casa: nella Stanza delle Maschere si può ammirare una splendida decorazione dipinta che riproduce una composita architettura, che ricorda una scena teatrale, cui le maschere dipinte fanno richiamo.
L’ altra sala è ornata da festoni di pino pendenti tra slanciati pilastri.
Stanza con ghirlande

Stanza con ghirlande Stanza delle maschere Tempio di Apollo

Link correlati