Questo sito contribuisce alla audience di

Il conteso busto della regina Nefertiti

Dopo circa ottanta anni di richieste, negli ultimi giorni del mese di dicembre 2009 l’ Egitto ha ribadito la sua volontà di farsi riconsegnare il celeberrimo busto di Nefertiti. Questa pretesa nasce[...]

Busto di Nefertiti Dopo circa ottanta anni di richieste, negli ultimi giorni del mese di dicembre 2009 l’ Egitto ha ribadito la sua volontà di farsi riconsegnare il celeberrimo busto di Nefertiti.
Questa pretesa nasce dalla convinzione che il reperto in questione sia stato trasportato senza alcuna autorizzazione all’ estero e per questo se ne chiede il rientro.
Questo busto fu rinvenuto durante l’ anno 1912 nella zona meridionale dell’ Egitto da un archeologo tedesco, il noto studioso Ludwig Borchardt, che personalmente lo consegnò al Museo di Berlino, dove è esposto a partire dall’ anno 2006.

Il busto, di una bellezza indescrivibile, ritraeva una regina egiziana che regnò tra il 1370 ed il 1330 a. C.
Nefertiti sposò il celebre faraone Akhenaton, da poco considerato il probabile padre di Tutankhamon, figlio però di una seconda moglie del faraone, in quanto Nefertiti partorì sei figlie femmine.
Qualcuno crede che lei non abbia mai regnato, mentre alcuni studiosi sostengono che abbia succeduto il marito sul trono per qualche anno, a seguito della morte di quest’ ultimo.

Questa splendida regina è spesso raffigurata in diverse pose, sia da sola mentre è intenta ad offrire doni a Ra, dio del sole, sia insieme al marito, cui era molto legata.
A testimonianza dell’ amore che Akhenaton nutriva per la consorte c’è la sua volontà di raffigurare il ritratto della regina sul sarcofago che avrebbe accolto le spoglie del faraone, invece delle quattro dee protettrici , come di consuetudine.

Il resti del corpo della regina Nefertiti non sono mai stati ritrovati, come quelli del faraone Akhenaton.

Lo studioso Stierlin asserisce, però, che si tratterebbe di un ritratto falso, in quanto al momento del ritrovamento non ne è stata fatta una scheda dettaglia e precisa.
Egli crede che sia stato lo stesso scopritore a chiedere ad un artista di creare questo busto nell’ anno 1912, anno della presunta scoperta.

Link correlati