Questo sito contribuisce alla audience di

L' arte greca ed i suoi sviluppi

Le origini e lo sviluppo della pittura, della scultura e dell' architettura greca.

Greece map2
Generalmente, sotto il punto di vista stilistico, l’ arte dell’ antica Grecia è divisa in quattro grandi periodi:
- tra il XII e l’ VIII secolo a. C. si diffuse il Geometrico
- tra il VII ed il VI secolo a. C. si diffuse l’ Arcaico, detto anche stile dorico
- il Classico o lo stile ionico si diffuse tra il 480 ed il 323 a. C. circa
- l’ Ellenistico o lo stile corinzio, invece, si sviluppò tra il 323 ed il 31 a. C. circa

Relativamente al primo periodo, detto anche periodo di Formazione, disponiamo di scarse notizie. Le fonti definiscono questa fase Medioevo ellenico.

Il periodo arcaico ebbe inizio durante il VII secolo a.C. e generalmente si crede sia durato fino al periodo delle guerre persiane, quando ebbe inizio il periodo successivo.
A separare, invece, il periodo classico dall’ ultimo, quello ellenistico, c’ è generalmente la figura di Alessandro Magno.
Il periodo ellenistico, infatti, si fa coincidere con la comparsa sulla scena politico di Alessandro e si fa terminare con la battaglia di Azio, nel 31 a. C.

Naturalmente tali divisioni solo meramente convenzionali: non esistono infatti degli elementi di separazione palesi, tali da far intuire delle differenze lampanti.

Fonte ispiratrice di tutta l’ arte greca fu certamente il mito: pittori, scultori e ceramografi attinsero continuamente dalle storie ispirate agli dei e agli eroi greci.
I lavori manuali non erano considerati abbastanza dignitosi, per questo motivo in una prima fase la maggior parte degli artisti non firmavano le proprie opere.

Per quanto riguarda la pittura greca, conosciamo il nome del più antico artista: Polignoto di Taso, vissuto durante il V secolo a. C.

L’ architettura greca raggiungerà il suo apice e le massime realizzazioni durante il periodo classico, con la costruzione di alcuni dei monumenti più famosi al mondo: quelli che decoravano l’ Acropoli di Atene.
Gli stili architettonici greci – dorico, ionico e corinzio – hanno dettato le proprie regole anche al di fuori dei confini greci.

La scultura greca, infine, ancora oggi esprime e conserva in sé il senso del bello e della perfezione.
Purtroppo attualmente sono andate perdute la maggior parte delle sculture, che in parte ci sono state tramandate attraverso delle copie romane.

Acropoli di Atene

Acropoli di Atene Hydria di Polignoto di Taso Scultura di Poseidon