Questo sito contribuisce alla audience di

Forra di Prodo (Fosso Campione )

Una forra molto acquatica e divertente.

Il piccolo paese di Prodo è raggiungibile da Todi o da Orvieto seguendo la SS 79/bis. Parcheggiare l’auto sulla piazza principale della rocca, imboccare poi il sentiero sulla destra della porta di accesso alla rocca dirigersi verso l’alveo del fosso che si intravede dal paese tagliando seguendo le poco visibili tracce di sentiero o tagliando i campi.

La Forra

DESCRIZIONE :
Entrati nel greto, dopo poche decine di metri di cammino tra la vegetazione, si arriva al bordo della prima bella cascata da m 18. La gola prosegue fino alla confluenza (da sinistra) del Fosso Salcini, che costituisce un ingresso alternativob (più breve, ma meno interessante) per la discesa della forra. Da questo punto la forra prosegue con numerose cascate (la più alta di m 8) e marmitte allagate dove è quasi sempre possibile tuffarsi (verificando sempre a priori le condizioni della vasca di ricezione).

Dopo l’ultima cascata di m 8 si cammina per un breve tratto e subito dopo aver attraversato un laghetto, un ometto di pietra (poco visibile) indica il sentiero di uscita sulla sinistra che risale lungo tutta la gola e attraversa fosso Salcini (il secondo ingresso).
L’itinerario di uscita, poco evidente, si svolge prima per tracce di sentiero e roccette lungo un canalino, poi, sempre in ripida salita, per un sentiero più evidente fino ad una linea elettrica che porta fino al paese.

La forra presenta una decina di salti che possono essere armati o, in parte, superati a tuffo. In estate la muta non è fondamentale ma è comunque consigliata. Occorrono due corde da m 25.

Se vi serve una guida o altre informazioni sulla forra di Prodo mandate una e-mail a eman@supereva.it

Ultimi interventi

Vedi tutti