Questo sito contribuisce alla audience di

Librerie d'arredo.

Le nuove pareti divisorie.

Sempre più spesso all’interno delle abitazioni, negli uffici e nei negozi sembra emergere il desiderio di avere a disposizione spazi dotati di grande versatilità. Questo oltre ad essere il risultato tangibile dei continui cambiamenti di mode e tendenze è soprattutto frutto della instabilità estesa a tutti i settori siano essi lavorativi, familiari, abitativi, ecc..

Si può notare quindi come le sedi di lavoro cambino a seconda della necessità dell’impresa, le abitazioni, soprattutto nelle città, siano momentanee e legate alle nostre esigenze passibili anch’esse di variazioni.

Insomma, infondo non siamo che una popolazione nomade incapace di restare a lungo in un unico luogo, contraddistinti da una sorta di insofferenza che ci spinge sempre verso nuovi orizzonti alla ricerca di noi stessi ed ecco, forse, che proprio per questo sentiamo maggiormente la necessità di caratterizzare le nostre abitazioni in modo forte e deciso quasi a sottolinearne la nostra presenza che, anche se momentanea, sia quantomeno forte .

La necessità di adattare il nuovo ambiente a noi stessi in modo certo non radicale e capace essere variato a seconda delle nostre esigenze dà lo spunto per nuove idee come per esempio l’utilizzazione di pareti librerie capaci di suddividere lo spazio in modo da generare nuovi ambienti o perfino dimensioni più intime in quelle precedenti senza però togliere luce
o aria alla stanza.

Tramezzi forati capaci di arredare e separare in modo discreto ma convincente senza però opprimere e fornendo superfici utili dove appoggiare i nostri continui acquisti.

Ultimi interventi

Vedi tutti