Questo sito contribuisce alla audience di

Sinfonia degli abissi

Alla galleria Mostovna - Tir di Nova Gorica (Slovenia) è visibile la mostra fotografica digitale realizzata nell’ambito del 12° Fotoincontro organizzata dal Fotoclub Skupina75 di Gorizia. Alla[...]

Spazi esppositivi Mostova Tir

Alla galleria Mostovna - Tir di Nova Gorica (Slovenia) è visibile la mostra fotografica digitale realizzata nell’ambito del 12° Fotoincontro organizzata dal Fotoclub Skupina75 di Gorizia.

Alla Mostovna sono esposte fotografie dell’associazione fotografica “Fatue” di Mestre, circolo composto da sole donne, e del noto artista Paul David Redfern, pioniere dell’arte digitale. Gli artisti e le loro opere sono stati presentati dalla critica d’arte Jasna Merkù.

L’associazione fotografica culturale Fatue è attiva da 15 anni ed è costituita da 12 fotografe che hanno approfondito la ricerca fotografica privilegiando l’aspetto espressivo rispetto a quello tecnico. Maria Teresa Crisigiovanni, Maria Letizia Gabriele, Marina Luzzoli, Claudia Vanni, Gabriella Veronese, Ilaria Schiavinato, Daniela Rizzo, Paola Casanova, Luigina Gottardo e Annalisa Ceolin hanno presentato un lato nascosto di Venezia. Le zone d’ombra svelate dagli scatti digitali delle dieci artiste si sono confrontate con le Photomorfosi dedicate agli abissi marini di Paul David Redfern.

Alla Tir, l’artitsta goriziano, presenta un ciclo di Phortomorfosi sui misteriosi esseri che popolano gli abissi marini, così la critica Jasna Merkù: «Il tema della rappresentazione degli abissi marini, degli esseri misteriosi, delle velature dai colori brillanti e dalle modulazioni di fine fattura grafica viene sviluppato attraverso suggestive soluzioni pittoriche, ottenute del tutto con l’elaborazione digitale delle fotografie. Le sovrapposizioni delle immagini creano effetti particolari di profondità e accentuano la dimensione surreale, che metaforicamente vede emergere proprio la perlustrazione del profondo, inteso anche come esplorazione da parte dell’artista di originali associazioni visive. Ciò che maggiormente attira lo spettatore è il racconto visivo intriso di dolcezza e con una forte carica emotiva»

Due modi di interpretare la fotografia che però sono accomunati dalla tecnologia digitale. L’animo femminile a confronto con quello maschile che negli spazi della Mostovna potranno essere fruiti ancora per pochi giorni.

Per quanto riguarda il foto movie “Sinfonia degli Abissi” esso sarà proiettato nuovamente presso la Mediateca di Gorizia in occasione di eventi cinematografici di prossima realizzazione.

Inaugurazione mostra

Inaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostraInaugurazione mostra