Questo sito contribuisce alla audience di

Quando si prende a calci un pallone

Shaolin Soccer: il nuovo film che unisce il calcio e il Kung Fu uscito venerdi 11 aprile ’03

Lo sport più amato dagli italiani e il kung fu
dei monaci Shaolin: un’accoppiata a dir poco bizzarra, che però ha dato origine
a un film già diventato culto. Shaolin Soccer, pura follia made in Hong Kong
diretta e interpretata dalla star cinese Stephen Chow e doppiato in italiano da
dei veri calciatori, ha infatti non solo sbancato il botteghino in patria ma
anche conquistato la Francia, dove è rimasto in vetta al box office per ben
cinque settimane.

Siamo naturalmente di fronte alla più pura comicità
demenziale, impasto fittissimo e delirante di gag esilaranti e battutacce
spudorate, iperbolica violenza e surreale nonsense, con in più un ritmo davvero
forsennato, colori acidissimi e magnifici effetti speciali. Insomma, fra palloni
che si trasformano in draghi di fuoco e improbabili voli acrobatici da una porta
all’altra, tornadi di terra ed erba che spazzano il campo e gambe d’acciaio in
grado di assestare calci incredibili, se si accetta senza remore il più assoluto
disprezzo di ogni principio di verosimiglianza il divertimento è assicurato. E
non solo per gli appassionati di calcio. Grazie a Shaolin Soccer, imparerete
infatti che il kung fu dei monaci Shaolin è una tecnica davvero strabiliante e
dalle molteplici funzioni: oltre a vincere sul campo di calcio, può infatti
servire a parcheggiare l’auto senza fatica, a potare gli alberi, a non cadere
rovinosamente quando si scivola su una buccia di banana, o a impastare a
perfezione acqua e farina per creare ravioli e dolci sopraffini.

Ultimi interventi

Vedi tutti