Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Meditazione e Arti marziali

Domanda

Ciao, sono Marco e mi servirebbe un consiglio. Vorrei avvicinarmi al mondo delle arti marziali, ma vorrei una disciplina che unisca al movimento fisico anche una componente di meditazione. Ho provato con l'aikido, che però non prevedeva (se non per alcuni secondi) la meditazione. Cosa puoi consigliarmi? Ti ringrazio, ciao - Marco

Risposta

Ciao Marco, in genere in quasi tutte le arti marziali è compresa la componente meditativa, in quanto parte integrante del bagaglio conoscitivo di ogni buon artista marziale.

Tuttavia come tu stesso hai sperimentato, praticando aikido, spesso questa parte meditativa ha un ruolo piuttosto marginale. Questo tuttavia non è completamente esatto, perché in molte discipline marziali si insegna prima la parte fisica sviluppando riflessi, forza e velocità ed in un secondo momento (quando l'allievo è più avanti nella conoscenza dell'arte) si approfondisce la parte meditativa.

Ci sono però anche casi in cui si usa il metodo opposto, e sono le cosiddette scule interne di Kung Fu, in cui si parte appunto da un approccio meditativo e si sviluppa meno la parte fisica, che poi troverà il suo naturale sviluppo nelle applicazioni marziali quando si sarà diventati più esperti.

La più famosa tra le scuole interne è sicuramente il Tai Chi Chuan, ma di certo non è l'unica, alcuni altri stili interni sono il Pa Kua e l'Hising i.

C'è poi una nuova scuola di recente formazione il Viet Tai Chi.

Spero di esseti stato di aiuto.

Ciao.

pic*** - 14 anni e 3 mesi fa
Registrati per commentare