Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Santo Stefano di Camastra (ME)

    Città neo fondata, Santo Stefano di Camastra, prende corpo dal sogno utopico di Giuseppe Lanza Duca di Camastra cui si deve, anche, la grandiosa ricostruzione barocca del Val di Noto. Andava il Duca, splendido sognatore, con i suoi cavalieri a tracciar, con pertiche e cime, strade tra le rovine, a suggerire ai suoi architetti gesuiti d'elevare chiese e palazzi. Diversamente da quanto aveva fatto a Catania, a Siracusa o a Noto il Camastra s'ispirò ai giardini di Versailles, e tra le balze rosate e grigie delle morbide argille che fluivano al mare, diede corpo al suo sogno che strapiomba sui flutti che riflettono anche le mitiche Eolie.

  • Sciacca

    In splendida posizione aperta a terrazza sul mare e dominata ad est dal monte S.Calogero, sta Sciacca. Considerta la più antica località termale della Sicilia, i Romani la chiamavano Thermae Seluntinae, nell'840 fu ribattezzata dagli Arabi As-saqah.

  • Patti (ME)

    Al di sotto dello spettacolare massiccio granitico del Capo Calavà, di fronte alle eolie, su un poggio che domina candide spiagge, sorge Patti. E' nel 1554 che il pirata Karajeddin Barbarossa, la rase al suolo dandola allle fiamme e deportando in Tunisia tuti i suoi abitanti.

  • Caltagirone (CT)

    La lavorazione della ceramica a Caltagirone è stata avviata dagli Arabi che sfruttavano le locali cave di argilla. Nel Trecento, un'enorme frana, interruppe l'attività, che....

  • Burgio (AG)

    La cittadina, in provincia di Agrigento, sta appollaiata su un poggiolo che guarda il fiume Verdura. Le sue origini risalgono alla presenza araba in Sicilia. Nella parte più alta del paese, gli Arabi edificarono un Castello, per il controllo e la sicurezza degli snodi nevralgici delle terre occupate. Fu Signoria dei Colonna fino al 1812, data dell'abolizione della feudalità. Burgio ha un impianto urbanistico tipicamente medievale che si snoda tra stradine fascinose.