Questo sito contribuisce alla audience di

Roberto Pruzzo

Il Bomber giallorosso

Roberto Pruzzo Il 1° aprile del 1955 a Crocefieschi, nella provincia di Genova, nasce Roberto Pruzzo.

Esordì in Serie A il 2 dicembre del 1973 con la maglia del Genoa.

Curiosamente il suo primo gol nella massima serie arrivò contro quella che sarebbe stata la sua futura squadra: la Roma.

Il suo passaggio alla squadra giallorossa avvenne durante la stagione 1978-1979. I tre miliardi di lire sborsati dalla Roma per il suo acquisto, erano una cifra record per quei tempi. Oltre al conguaglio economico al Genoa andarono anche i cartellini di Bruno Conti (in seguito ritornato alla Roma) e Giuliano Musiello.

Pruzzo vinse tre titoli di capocannoniere nel 1981 (18 gol), 1982 (15 gol) e 1986 (19 gol); con la Roma si aggiudicò quattro Coppe Italia (1980, 1981, 1984, 1986) e lo Scudetto della stagione 1982-1983. I suoi 106 gol hanno rappresentato a lungo il record di miglior realizzatore nella storia della Roma, scavalcato solo da Francesco Totti nel 2004-2005.

Storiche alcune sue imprese: i cinque gol segnati in Roma-Avellino (1985-1986); il gol salvezza contro l’Atalanta nel campionato 1978-1979; il gol che sancì lo scudetto contro il Genoa nel 1982-1983; i due gol segnati nella semifinale di Coppa dei Campioni 1983-1984 contro il Dundee e il successivo quanto inutile gol segnato contro il Liverpool nella storica finale allo Stadio Olimpico, persa ai rigori.

Roberto Pruzzo concluse la sua carriera calcistica nella stagione 1988-1989 con la maglia della Fiorentina, stagione sfortunata con poche presenze, riuscendo incredibilmente a segnare l’unico suo gol di quel campionato durante lo spareggio per accedere in Coppa Uefa proprio contro la Roma. Con quel gol si qualificò la Fiorentina.

Foto: www.serieaforums.com

Ultimi interventi

Vedi tutti