Questo sito contribuisce alla audience di

UTILITA' DELL'ASTRONOMIA - 1

di Luciano Drusetta

Comincia
oggi una nuova rubrica nella sezione di Astrologia di Supereva: piccole
“pillole” periodiche di astronomia per astrologi. Con tutte le enciclopedie
e tutti i siti specializzati nel settore, direte voi, che bisogno c’era di
parlare di astronomia anche qui, nella sezione di Astrologia? Beh, innanzitutto
perché l’Astrologia è una disciplina complessa che richiede molte
conoscenze, e certamente la base fondamentale su cui poggia la nostra disciplina
è appunto l’astronomia. Avere delle nozioni, diciamo così,
“scientifiche” di astronomia può aiutare l’astrologo (il
principiante ma anche il professionista già esperto) a capire meglio quel
sistema di proiezioni su cui si basa l’Astrologia, che come saprete viene spesso
contestata dagli astronomi per vari motivi, principalmente perché l’astrologo
tiene conto di movimenti apparenti dei corpi celesti sullo sfondo di sezioni teoriche
dello spazio (i 12 segni, le 12 case) alle quali non sempre corrisponde qualcosa
di fisico. Avere un’infarinatura di astronomia può servire a capire
come si è creata la separazione ideologica tra astrologia e astronomia; non
dimentichiamoci che fino a tre-quattro secoli fa queste due discipline erano
studiate e praticate come una sola cosa. Infine, queste potranno farci
riflettere su alcune questioni epistemologiche:
perché l’astronomia è una scienza e l’astrologia no? come funziona questa
famosa “scienza”? perché la scienza è considerata un metodo di
conoscenza migliore o più affidabile di altri? e lo è davvero?