Questo sito contribuisce alla audience di

Pappalardo, Walter e Giada

L’Orco, l’Eroe e la Principessina di Gabriella Leopizzi

Tra lampi uraniani, insegnamenti saturnini, guerre intestine, copioni un po” taroccati”, la versione mediatica di una antichissima fiaba.

* * * * *

Riuscirò con la complicità dell’astrologia a interessare i lettori su questa -da molti aborrita (ma a molti, molti altri graditissima) trasmissione?

Da radical-chic pentita, confesso che a differenza del Grande Fratello - dove i partecipanti sono dotati di ogni confort e passano tutto il tempo solo a parlarsi addosso- sono stata colpita dalle condizioni primordiali - che pare siano state in gran parte autentiche - imposte a questi ex-famosi. E come e me la hanno pensata milioni e milioni di telespettatori che hanno tributato alla trasmissione ascolti da trionfo..

Mentre per “Il Grande Fratello” la fascia di ascolto è in prevalenza di giovani e giovanissimi che evidentemente si identificano nei protagonisti del “reality”, il pubblico dei “L’Isola” è stato soprattutto di ceto medio alto, prevalente del Centro Nord, diplomati e laureati.. Anche questo vorrà dir qualcosa…

Bisogna realisticamente ammettere che, se alcune trasmissioni fanno grande presa sul pubblico, evidentemente si tratta di trasfigurazioni di quello che il Collettivo sta vivendo, dentro e fuori di sé. E se ci danno fastidio o, al contrario, ci attraggono troppo, toccano corde profondissime di cui magari non abbiamo coscienza ma che fanno parte di noi.
Beh.. Sarà la mia natura irrequieta ed avventurosa, il mio intereresse per le dinamiche psicologiche della gente: capitata per caso su una delle prime puntate, ho percepito che quei dieci scarmigliati e seminudi che si arrabattavano su l’Isola, nulla avevano da spartire con i ragazzotti del Grande Fratello. Ho cercato di capire, di guardare al di là delle apparenze…

Riassumo brevemente per coloro che non hanno seguito la serie televisiva.

I partecipanti erano 10, ex famosi in crisi di astinenza da successo

O in crisi economica per mancanza non solo di successo ma anche di lavoro.

Cinque uomini e cinque donne dai nomi più o meno conosciuti dal pubblico: per i nostri scopi basterà ricordare i quattro che si sono messi in luce particolare durante la “fiction”.

- Il famoso ma ormai appannato attore Fabio Testi

- L’altrettanto appannato cantante Adriano Pappalardo

- Il semisconosciuto Walter Nudo, senza alcuna credenziale nel mondo dello spettacolo se non la sua bellezza scultorea e qualche particina di poco conto in alcune trasmissioni TV.

- La Contessina Giada Drommi de Blank, fortunosamente arrivata alla notorietà perché figlia della sua mammona (in senso psicologico e fisico) Contessa Patrizia; Giada era apparsa in TV alcune volte, sempre al seguito della mamma, in una trasmissione di Piero Chiambretti…

Set, una pseudo isola (in realtà una penisola); Samonà, a Santo Domingo:

Ogni partecipante dotato dell’indispensabile per sopravvivere (tipo un pugno di riso al giorno, un po’ di sale ed olio, il caffè dopo interminabili litigate con la Direzione per ottenerlo) e pochissimo altro per l’igiene: il resto lo si doveva procurare sugli alberi o nel mare. Soltanto un grande foglio di plastica e delle coperte per dormire per terra, acqua potabile razionata. Nessuno dei partecipanti, per loro stessa ammissione, si era minimamente immaginato la durezza estrema della prova.

L’incanto di Samonà con i suoi palmeti ed il cielo cristallino..(il mare, lasciamo perdere)

Se si fosse svolto, il tutto, ad Ostia o a Rimini, penso che la suggestione iniziale non sarebbe stata la stessa.. Ma dietro le palme e l’azzurro del cielo, un ambiente infernale di insetti, di fango, di pioggia, di fatica per procurarsi cibo, spesso tra il più repellente (granchi crudi, cavallette e via di seguito) oltre che pesce e frutta tropicale.

Ogni tanto arrivava, trascinato dalle onde, un grosso casco di banane (tarocco!); o venivano serviti pasti pantagruelici dopo il superamento di prove dure… Sadismo al massimo, nel costringere i partecipanti ad ingozzarsi (con le mani), perché il tutto veniva fatto sparire in uno o due minuti……L’ingozzamento con le mani era uno delle scene che non sopportavo perché, oltre al sadismo, sentivo offesa la dignità umana di poveretti affamati.

Finzione?Almeno da questo lato, le diecine di chili persi da tutti i personaggi , le pelli devastate da milioni di mosquitos, propenderebbero per il no.. E, comunque sia, il pubblico è stato immediatamente preso sino a raggiungere, nell’ultima puntata, il 75% di share. Quando si hanno seguiti così, significa che, si è già detto, sotto l’apparente demenza o sguaiataggine, quella data trasmissione nasconde qualcosa di più sottile e profondo. Alcuni soloni hanno sentenziato che il programma stuzzicava gli istinti sadici della gente.. Certo una rivincita, per molti, vedere superbelli, supertruccati ed abituati ad esporsi sempre al meglio, scarmigliati, affamati, seminudi, inferociti, o, appena svegli,con il ciuffo per traverso e le occhiaie .

Subito emersi i due Capibranco; Pappalardo prepotente e sguaiato, e Fabio Testi molto più signore ma egualmente determinato a dominare. Le donne, subito a farsi guerra tra loro, alla faccia della “sorellanza” di anni ormai lontani! La rappresentazione,insomma, delle lotte per la sopravvivenza di ciascuno di noi… Dalla mamma noiosa ed un po’ asfissiante (M.Teresa Ruta), al Capoufficio impositivo, (Pappalardo), ai colleghi che, sotto i sorrisi di circostanza, altro non aspettano che passare sul tuo cadavere…

Prove di forza ed astuzia, premi o punizioni,.scontri, litigi,momenti di serenità e di scherzo..Nottate sotto il telone di plastica sotto ricorrenti pioggie torrenziali. E liberatorie nuotate, bagni di sole. Su scogliere isolate.. O incanto di magnifici tramonti.. O la magìa delle notti di luna piena.. . Anche queste cose, credo, hanno affascinato il pubblico.. Nostalgie di fuga verso paradisi lontani.

Ogni venerdì adunata generale per eliminare un concorrente; la “sentenza” emessa dai partecipanti al “gioco” , avvalorata o boicottata dal pubblico, tramite telefono.

La prima eliminazione (l’ex calciatore Tacconi), non ha avuto storia per il personaggio umanamente trasparente. E per il troppo poco tempo (una settimana), di permanenza sull’Isola, per dimostrare qualche valore.

Gli equilibri sono invece saltati quando il DJ Ringo, fresco reduce da un intervento chirurgico, non ha retto alla fatica ed alle privazioni e si è ritirato.

Dopo circa una settimana è arrivato il sostituto, Walter Nudo!

Saltato giù da un elicottero, dopo una breve nuotata è emerso dalle onde, Venere al maschile… Bello come un Dio Greco! . E’ abbastanza probabile che Nudo sia stato scelto ad arte dalla produzione per mettere zizzania e far lievitare l’audience (anche se la versione ufficiale è un’altra)… Fatto sta che uomini e donne, si sono allertati ed immediatamente alleati per farlo fuori nel più breve tempo possibile.

Il primo a sfidare Nudo, con notevole presunzione, è Fabio Testi; il suo carisma e la sua fama di attore contro la pochissima consistenza artistica del semisconosciuto Nudo. Ci rimane molto male, il Testi, quando il pubblico, di sicuro irritato dalla spietata guerra di tutto il gruppo contro di lui, salva Nudo.

Cambiano gli equilibri.. I Capibranco diventano Pappalardo e Nudo perché, tra le donne, neanche la “virago” Carmen Russo riesce a conquistare autorità abbastanza per prevalere.. In verità Nudo, collaborativo e disponibile, non avrebbe voglia di fare il Capobranco ma viene tirato per i capelli dal Pappalardo che (con tutte le ragioni) lo considera l’unico Rivale e lo attacca in continuazione, pesantemente, con tutti gli altri che gli tengono bordone..

Giorno dopo giorno, nello scontro quotidiano, si profilano due tipi di uomo..

Pappalardo rissoso, impositivo, violento, manipolatore, bugiardo, imprevedibile, che usa tutti i mezzi di persuasione e corruzione per tirarsi dalla sua parte i concorrenti più giovani, Giada e Davide. nonchè il pubblico con l’pocrita promessa di donare tutta la vincita in beneficenza. Egli non sopporta proprio l’idea di perdere. Nudo ombroso, silenzioso, defilato, quasi impermeabile alle provocazioni.. Walter che dice con sincerità di essere lì perché ha bisogno di soldi e che si commuove più volte fino alle lacrime meritandosi così gli appellativi di “accattone e piagnone”

Li accomuna soltanto una cosa: la implacabile voglia di vincere. Il Pappalardo perché, si è detto, personalità predominante e prevaricante, il Nudo per riscattarsi da una serie di errori e di sconfitte che oltre a ridurlo sul lastrico, gli hanno distrutto l’autostima.

Il Pappalardo si era già abbondantemente distinto nelle prime due settimane con urla, imposizioni, scontri frontali con gli altri, Man mano che veniva fuori l’uomo Walter, colpiva invece per la sua calma, la sua capacità di incassare, di non rispondere alle urla con le urla ed agli spintoni con gli spintoni….

Questo suo atteggiamento gli e stato rimproverato; lo hanno accusato di essere un uomo passivo: ma lui ha citato la bellissima lezione di vita ricevuta praticando la boxe. “Se si vuol far strada in questo sport” - ha più o meno detto - “si deve andare avanti con l’intelligenza. Non vince chi mena di più, ma chi sa saggiamente dosare le proprie forze e ben valutare l’avversario.”..
A fronteggiarsi erano insomma “o guerriero”, il Macho Demin “che non deve chiedere..Mai!!!” e “Walter il saggio”, che oltre a fregarsene di essere considerato un “passivo” , non si vergogna delle lacrime che gli scivolano sulle guance quando sente la voce dei figlioletti o quella dell’ex compagna che, evidentemente, ama ancora…O in un attacco di profondissima solitudine.

Ecco.. Io penso che il pubblico abbia percepito, ad un certo punto, anche la lotta
tra l’uomo vecchio e quello nuovo.. Vecchio e nuovo non come età ma come
concezione di affrontare la vita… L’uomo nuovo altrettanto forte e
coraggioso di quello vecchio ma che sa dominarsi e non si vergogna di mostrare i propri
sentimenti ed esternare le proprie “debolezze” e le proprie necessità.
Non per niente li divide una generazione.. “‘O Guerriero” non incanta più con le sue urla, i suoi grugniti e le sue prepotenze…I suoi gesti di pseudo forza e di vera sopraffazione psicologica. sui più giovani.. Viene apprezzato Walter, anche perché si dimostra sensibile, rispettoso del prossimo e con una etica che esclude manipolazioni, sopraffazioni, imposizioni.

Per questi motivi, al dilà della bellezza, il pubblico lo ha salvato settimana dopo settimana, dai tentativi dei “ compagni” di farlo fuori.

Salvataggio dopo salvataggio, eliminazione dopo eliminazione, sull’Isola sono rimasti in quattro.. Pappalardo, i suoi “protetti” Silvestri e Giada, (con l’inconsapevole aiuto dei quali si è messo al sicuro dalle eliminazioni), e Walter.

Qui c’è stata l’Apoteosi del Walter che, vincitore in una gara, rifiuta una notte in un lussuosissimo panfilo con cena da favola e letto da Mille ed una Notte, perché non gli permettono di condividere tali privilegi con i suoi compagni.. Quei “compagni” che lo hanno pugnalato alle spalle in continuazione, fino a quel momento.. Impulso vero dell’anima o scena studiata a tavolino, è stato con quel gesto che Walter ha avuto in tasca la vittoria..

Ed ecco profilarsi ed entrare in funzione, nel Bosco di Mangrovie e palme, il meccanismo della Fiaba. Fiaba mai si saprà quanto nata autonomamente dal procedere delle eliminazioni e quanto “guidata” …Ma qui non contano i retroscena, bensì quel che giunge al pubblico al di qua dei teleschermi.. Eliminato Silvestri rimangono Giada, Walter e Pappalardo… La Principessina sorridente, l’Eroe forte, generoso e sensibile e l’Orco che cerca di fermarlo con tutti gli inganni possibili ed immaginabili.

Ma l’Eroe li supera tutti e mette fuori giuoco l’Orco.

Walter vince con l’87% dei voti; Giada arriva seconda con il 13%

Qui emerge tra i protagonisti, il personaggio della Giadina, abituata a tutti gli agi della ricchezza ed arrivata in finale, superando le prove più ardue di sopravvivenza, nonostante l’iniziale scetticismo di quasi tutti… Giada che riesce a prevalere anche sulla più agguerrita e competitiva delle donne (Carmen Russo), oltre che su tutti gli uomini, escluso Walter.

Quale miglior premio, per l’Eroe giovane e bellissimo, leale e coraggioso, di una “Principessina” esile, giovanissima, biondissima? ….

E, alla fine, L’Eroe e la Principessina, sono rimasti tre giorni e tre notti soli, in una isola caraibica, fianco a fianco dentro la stessa piccolissima tenda. Cosa è successo tra loro in quei tre giorni nessuno lo saprà mai, tranne i diretti interessati. Io credo niente, ma è mia opinione personale.

QUANTE donne invece, a quel punto, si sono immedesimate con la Giadina tra le braccia del Bellissimo? E quanti uomini nel Bellissimo coraggioso e vincitore che si gusta il meritato premio?
Ecco, per me i telespettatori si sono costruiti pian piano una Favola, di cui gli artefici erano proprio loro, attraverso i loro voti a favore di Walter e Giada:.(o, almeno, hanno avuto l’impressione di farlo).

Ed ora passiamo all’analisi dei Temi dei tre protagonisti per vedere come e quanto essi, nel loro intimo, corrispondono al personaggio che hanno “interpretato” ne “L’Isola”.

Le date di nascita di Walter e Giada sono assolutamente sicure perché fornite dagli interessati, mentre quella di Pappalardo è stata presa all’anagrafe di Copertino (Lecce). Ascendente cade ad 1° Aquario e dubito che Copertino, nel 1945, in una nascita in casa, si stesse con il cronometro alla mano .. Quindi è possibile che Pappalardo sia nato prima ed abbia Ascendente Capricorno…Ne riparleremo…..

Adriano Pappalardo: Copertino (Lecce) – 26.03.1945 – h. 03.00 a.m.

Walter Nudo; Montreal (canada) – 02.06.1970 – h. 08.30 a.m.

Giada Bronni de Blank – Roma – 18.02.1981 – h.10.00 a.m.

Pappalardo è quindi un Ariete con, stando all’ora fornita, Ascendente a 1° Aquario, con il dubbio che esso sia invece nel Capricorno … Del Capricorno Pappalardo ha la volontà di emergere, a qualsiasi costo ed una certa durezza di modi.; ma questa determinazione si manifesta anche in altri parti del Tema, come più avanti vedremo:

Dell’Aquario ha invece la facilità ad entrare in contatto con la gente e tirarsela dalla sua parte, per strumentalizzarla, usarla per i propri scopi, peccato originale di parecchi appartenenti al Segno

Un Sole ed un Mercurio in Ariete già spiegano l’irruenza, l’impulsività. e la violenza nell’esprimere le proprie opinioni, nel cercare di imporle a tutti i costi.

Se poi questo Sole arietino è sostenuto da un trigono quasi perfetto con Plutone in Leone, l’Ego è esaltato all’ennesima potenza… Ho conosciuto altri Arieti con lo stesso Aspetto, cadere in deliri di lesa maestà, se minimamente li si contesta o si mette in dubbio il proprio Immenso Valore

Ma lo stesso Sole ha una opposizione perfetta con Nettuno ed una quadratura altrettanto perfetta con Saturno-Cancro. Pappalardo deve aver avuto molte difficoltà in famiglia.

Di sicuro si sa che egli ha avuto un pessimo rapporto con i suoi concittadini che lo giudicavano malissimo per il suo carattere troppo irruento, per la sua aria di sfida, il suo vestire “scandaloso” e l’aspirazione a fare l’ “artista” cosa che, in provincia, sta significare uno un po’ matto e sfaccendato

Le vicende familiari e le critiche, anche se apertamente sfidate, devono però avergli lasciato notevoli segni dell’animo; dubbi, incertezze, complessi di colpa, insicurezze …..Incertezza, anche, sugli obiettivi da perseguire e sulle strade da intraprendere per raggiungerli.. Di conseguenza, Ego tanto più inflazionato, quanto più premono, da dentro, dubbi e paure…Anche tutti i pianeti nella parte occidentale del Tema indicano personalità non proprio autonoma…

Chi si sente veramente forte non lo grida in continuazione ai quattro venti!

Mercurio Aretino in quinconce con Giove dà manforte alle oscillazioni dell’Io tra crisi spropositate di ottimismo e depressione, sempre alla massima potenza, come solo un Ariete sa vivere.. Per fortuna Giove è in Vergine e quindi tiepidino… Qualche goccia di camomilla in un concentrato di caffè!

Sole in Casa II e Venere in Toro spiegano chiarissimamente il suo amore per la natura, per la vita all’aria aperta.. Infatti i pochi momenti di vera, profonda sincerità e poesia, il Pappalardo li viveva di fronte a un bel tramonto, ad una alba magica, al mare, al calore del Sole, sdraiato su uno scoglio.

Casa II e Toro spiegano anche la sua professione di cantante; il quinconce Venere-Nettuno le alterne fortune artistiche.

Luna in Vergine in parte assai mal messa spiega l’accusa fattagli da tutte le donne dell’Isola di essere un maschilista, di disprezzare le donne fino al punto di quasi ignorarle… Né deve trarre in inganno il bel trigono Luna-Venere chè, come dice Morpurgo, più che amore verso le donne indica, negli uomini, un esasperato amore per sé stessi… Ed una notevole difficoltà a liberarsi dal complesso di Edipo.

Ma la stessa Venere-Toro in sestile strettissimo con Saturno-Cancro spiega chiaramente l’attaccamento nel tempo e la fedeltà alla sua Lisa, con la quale divide la vita da più di trenta anni…Probabilmente Lisa. oltre ad essere la donna amata e desiderata, sostituisce anche l’ immagine materna forse, a suo tempo, poco o male vissuta….

Non ideali, anche se fortissimi, i rapporti con il figlio il quale, infatti, si è più di una volta lamentato di questo un padre troppo ingombrante e possessivo.

Il Tema ci presenta quindi lo stesso Pappalardo del teleschermo.. E se si vuol propria dirla tutta, moglie e figlio raccontano di un Pappalardo ancora più sopra le righe di come appariva in TV.. Forse, in fase di montaggio, hanno tagliato le parti più imbarazzanti.

Nel periodo de “l’Isola”, un bell’Urano (la TV), congiunto a Marte rx sestile a Venere e trigono a Saturno.. Ma, anche, un brutto Saturno in Casa 5 congiunto a sé stesso ed in quadratura al Sole e Nettuno..Plutone di transito è in quadratura netta a Giove Rx.. Senza addentrarci in altri Aspetti minori, bastano questi tre ad indicare il rilancio di popolarità ma, anche, la sconfitta, con relativa perduta di un bel po’ di denaro..

Al contrario di Pappalardo, tutti i pianeti ad Oriente del Tema, cosa che indica personalità con più iniziativa ed intraprendenza.. Ma con molti ma…

Intanto, a l’Uomo Ariete Pappalardo si contrappone l’Uomo con forti valori Cancro (Ascendente ed una Venere resa ancor più tenera dal suo trovarsi in Casa 12)… Se a questo si aggiungono gli altrettanto incisivi valori Toro, si spiega benissimo la sua sensibilità, i suoi “lucciconi” agli occhi nell’ascoltare le vocine al telefono dei suoi figli o quando guarda le loro foto: Il senso della famiglia, anche. Famosa è rimasta la sua “invocazione” .-“A Natale tutti assieme!” –

Una cosa che mi ha molto colpito di lui è stato il suo modo di abbracciare.. In un mondo in cui tutti, ormai, tendono quasi a non sfiorarsi, Walter abbraccia uomini e donne in modo così avvolgente, “materno”: atteggiamento spiegato benissimo dal suo lato Toro-Cancro….Il bel trigono Marte-Giove spiega invece che la Fortuna passa, per lui, soprattutto attraverso la sua bellezza virile; ma lo stesso Marte è in quinconce a Nettuno ed un quadratura ad Urano.. Tre Aspetti (anche il trigono) che, oltre al suo essere Marte stesso in Casa 12, indeboliscono un po’ il pianeta della Virilità…

Questo non significa certo meno “prestazione tecnica”, ma che Walter ha in precedenza contato troppo sulla sua bellezza per ottenere successo; contemporaneamente. per pudori e delicatezze sue, debba essersi sentito (e si senta), a tratti a disagio per essere considerato soprattutto un sex simbol; spesso un Uomo Oggetto….Scotto che devono pagare sempre i troppo belli, uomini e donne.

Un Saturno in Toro strettamente congiunto a Mercurio-Luna e sestile a Venere, parlano infatti di un suo lato “severo”, austero, che tende alla sublimazione… Il lato taurino di Walter è insomma quello di un Toro-auotorepresso; un Toro, cioè, che sa vedere e godere delle bellezze e dei piaceri della vita (sesso compreso), ma al quale non piace eccedere, né abbandonarsi ai bagordi, né agire per puro istinto animalesco…. Questo lato, forse poco sentito nella prima giovinezza, si svilupperà sempre più con l’età e l’accumulo dell’esperienza.

Il forte autocontrollo, il riuscire a dominarsi davanti alle continue provocazioni dei suoi compagni di avventura, deriva anch’esso dal peso notevole di Saturno che influenza moltissimo uno degli Astri più reattivi e quelli più emotivi, Mercurio e Luna-Venere, cioè.. Una delle accuse fatte a Walter, di non essere sempre scattante e brillante, parte sempre dalla triplice congiunzione in Toro, che rende profondi e riflessivi, ma non certo mondanamente scoppiettanti…

E’ indubbio che Walter sia, insomma, un Gemello saturnino, con meno verve ma assai più riflessivo del Gemelli mercuriale-…

I suoi repentini cambi di umore, la sua aria di Bel Tenebroso, il suo isolarsi spesso, gli derivano dal suo Cancro e da Luna-Mercurio saturnini.

Sole-Gemelli-Casa XI può, a tratti, far emergere in Walter una seconda personalità; rischi di momenti di distaccato egoismo, di distacco dal senso del reale (che pure ha fortissimo), per correr dietro ad utopie, a fantasie, a persone di cui subisce l’influenza… Questo modo di fare può molto sconcertare chi ha prima conosciuto il suo altro lato, pieno di calore e generosità.

La parte Toro-Casa XI gli possono dare anche forte tendenza all’accumulo, a volere sempre di più, sul piano affettivo, morale e materiale.. Non sono esclusi momenti di quasi avarizia.

Mentre il tallone di Achille di Pappalardo sono l’inflazione dell’Io ed una cieca impulsività, quello di Walter sta in un Sole isolato e debolissimo (si trova anche in Casa XI), in un Marte non al meglio, in un Urano leso, e nella accoppiata Cancro-Toro.

Se la sensibilità, la tenerezza e la dolcezza sono state le sue carte vincenti nel reality show, nella vita lavorativa esse possono ostacolarlo.…Scarsa combattività dovuta anche ad una buona dose di pigrizia… Troppo confidare nella Fortuna, nel fato, nelle promesse del prossimo, invece di combattere strenuamente per conquistarsi le cose. A tratti, discontinuità nell’agire o inamovibili testardaggini su atteggiamenti e posizioni che non hanno ragion d’essere. Certo, anche, mancanza di quello strato di pelo sullo stomaco spesso indispensabile per farsi strada nel durissimo mondo della spettacolo.

Per tutti questi motivi il Walter, a 33 anni, si era già bruciato il primo bacio con la Fortuna. Ora stiamo al secondo giro..Ed è raro che la vita offra una seconda, così clamorosa opportunità! Lui ha detto di aver visto chiaramente, meditando sull’Isola, tutti i suoi errori passati e di essere risoluto a non più ripeterli… E qui non dimentichiamo che Saturno, era appena passato

sul suo Sole costringendolo ad una spietata resa dei conti! E’ una seconda vita, quella di Walter e gli auguriamo che, stavolta, sappia giocarsela bene!

Gemelli ed un Plutone molto forte, lo forniscono di una buona dose di esibizionismo e grande senso del Teatro; qualità, queste, che possono aiutarlo molto nella sua carriera.

Nei due mesi del suo soggiorno sull’Isola, Saturno appena allontanatosi dalla congiunzione strettissima con il Sole, si aggirava attorno a Marte Rx ed Urano formava una “stella d’Aria” tra Marte stesso e Giove. Giove che passava in Leone, in casa 2, sestile al Giove Rx

Saturno non solo come portatore di Saggezza ma, anche, come creatore di una nuova immagine maschile.. Per parlare in termini più chiari, di un look saturnino.. Il ragazzotto palestratissimo che in foto giovanili appariva a momenti persino un tantino ridicolo, anche in foto recenti (prima de L’Isola), appare simile a tanti altri ragazzotti fatti in serie nelle palestre. Con 15 kg di meno diventa una Uomo bellissimo, interessantissimo, che brilla non certo solo per l’esteriore ma, più ancora, per una luce che viene dal di dentro…. Si prega vivamente il Walter di stare, da ora in poi, attento al proprio peso…

Saturno, che a partire da Giugno transiterà sulla Venere Rx in sestile a sé stesso, potrebbe riavvicinarlo alla propria compagna e potrebbe convincerlo anche al matrimonio…In ogni caso, grande appoggio sul piano dei sentimenti.

Nei prossimi tre anni Giove sarà positivissimo ed anche Urano farà la sua grande parte per aiutarlo nella carriera in Tv e, forse, anche nel cinema…

Ma Saturno continuerà il suo difficile cammino in Casa 12 prima, poi su Ascendente e Casa 1.. Segno che non tutto filerà liscio, che ci saranno intoppi e fatiche; ma, anche, che Walter continuerà la sua crescita interiore; una sua visione delle cose (iniziata sull’Isola), molto più approfondita e matura di quanto non fosse stata fino allo scorso autunno..

Anche in questo caso insomma, stando al Tema Natale, la realtà interiore della Persona, corrisponde in pieno a quella del Personaggio.

Giada Drommi de Blank

Come già detto, si è rivelata la vera sorpresa del Format! Figlia della Contessa Patrizia de Blank, nota alle cronache ed alla TV sin da giovanissima, prima per la sua bellezza sfolgorante, e poi anche per il carattere “pirotecnico” Giada, come già detto, era apparsa, accanto alla mammona in una serie di trasmissioni condotte da Piero Chiambretti..Aveva colpito per la spontaneità e la freschezza dei suoi 21 anni: ma, anche per aver dato l’impressione di essere superviziata, alquanto immatura ed eccessivamente legata alla ingombrante mamma…

Nessuno si aspettava quindi granchè da lei.

Invece, puntata dopo puntata, Giada ha dimostrato forza d’animo, scaltrezza e prontezza di riflessi: tanto da superare, prova dopo prova, trabocchetti , difficoltà e rivali ben più agguerrite di lei.: arrivando in finale, unica donna.

Il suo Tema Natale non smentisce..

Tre Astri (tra cui il Sole), in Acquario Casa XI; Sole e Mercurio in trigono abbastanza stretto a Plutone.

Luna in Leone-Casa V, sestile quasi perfetto allo stesso Plutone ed in trigono altrettanto stretto con Nettuno.

Ascendente Toro.

Tutto sta a significare grande tenacia, coraggio e forza d’animo, gusto per l’avventura e forte desiderio di indipendenza, di libertà oltrechè esigenza di essere Primadonna. Di sicuro, lotta tra il suo lato conservatore (Toro) e quello indipendente, zingaro (Acquario-Casa XI, rafforzato da Plutone).

Femminilità che chiede di espandersi, di essere notata, ammirata, applaudita; Luna di una Attrice o, almeno. di una Protagonista di razza!

Ma…

Il Ma di Giada, fino a prima della sua avventura su l’Isola, è stato nel suo modo di esternarsi. Vocina un po’ belante, frasi sempre le più ovvie, le più convenzionali.. Idee e progetti nel più retrivo dei conservatorismi.. A sentirla parlare, anche su l’Isola, Giada sembrava una bambina di 14 anni, persa dietro a sogni e romanticismi fuori tempo, legata a regole e schemi dei romanzi di Liala…

Nonostante i 23 anni, la figura adolescenziale ed i suoi discorsi, la rendevano totalmente priva di sex appeal… Ho avuto l’impressione che qualsiasi uomo sopra i trenta anni, si sentisse un pedofilo, a fare pensieri men che casti su di lei.. Parlo al passato perché tutto questo lo ho notato prima e durante il suo soggiorno sull’Isola…Da ora in poi non si sa..

Su tutto, imperante, la Mamma..Tanti a criticare ed a prenderla in giro per questo suo apparire succube totale della figura materna… Vere e proprie tempeste di emozioni, tremori e pianti disperati, ogni volta che, durante il soggiorno sull’Isola, le veniva permesso di parlare con sua madre.

La sera della premiazione, stordita e forse spaventata dai troppi festeggiamenti, dagli applausi, dalle luci sfolgoranti, dalla troppa musica, si è rifugiata tra le braccia della mammona ed a lei è rimasta aggrappata per quasi tutta la trasmissione.. Quando invece doveva rispondere alle interviste, eccola disinvolta e padrona di sé, anche se sempre con voce un pò belante.

“Sono arrivata sull’Isola bambina e me ne vado donna!” – sua affermazione alla fine dell’avventura..

Sarà vero?

In un Tema forte come il suo, cosa la rende così vulnerabile e tremebonda? Cosa la lega in modo così viscerale alla madre?

La prima indicazione che salta agli occhi è, ovvio, Ascendente Toro. Ma questo non basta a spiegare l’ atteggiamento, che sfiora un po’ il patologico. di Giada verso sua madre… Allora vien da guardare la triplice opposizione della Luna al gruppo Acquario..

Sole-Luna: Giada ha sofferto molto delle divisione dei suoi genitori; senso di abbandono reso ancor più traumatizzante dalla morte del padre, avvenuta quando lei aveva 16 anni… (Quadratura Sole-Mercurio ad Urano).

Ma, a mio parere, c’è qualcosa di molto più antico che ha ferito Giada, prima della separazione dei genitori e della morte del padre…Una madre probabilmente distratta, poco presente, nei suoi primissimi anni di vita. Questo deve averla ferita nei suoi sentimenti più intimi, può averle fatto nascere paure profondissime… Quasi che, ora che la mamma se la sente più vicina, le ritornasse l’antico terrore di perderla, di ritrovarsi ancora una volta in un deserto affettivo che ha ben conosciuto e che le fa terrore…Forse, anche, Giada, non ha avuto altri punti di riferimento affettivo vero, al dilà dei suoi genitori. Ed ora che ne ha perso prematuramente uno, ha paura, più o meno inconscia, di riperdere anche l’altra.

Ora, aspettiamo di vedere se la lezione dell’Isola è stata veramente formativa (io credo di sì), e se Giadina riuscirà a far prevalere le sua componenti Acquario-Leone-Toro, e prendere finalmente il volo!

Al momento della sua avventura su L’Isola, Urano passava direttamente su Sole, Mercurio, in quadratura a sé stesso ed in larga opposizione alla Luna.. Questo, oltre alla visibilità televisiva per avventura in Terra straniera (Urano Rx in Sagittario), spiega anche le fatiche ed i traumi, oltre che la lunga ferita ad una gamba, e l’arrivo in seconda posizione, con numero bassissimo di voti, rispetto a Walter Nudo (13% lei, 87% lui).

Saturno di transito in trigono a Marte Rx ma in quadratura a sé stesso ed a Giove.. Idem come sopra; Questo Saturno in Cancro può significare, anche, il progressivo distacco dalla madre e la fine dell’avventura passata in modo piacevole, sola con il bel Walter sotto una piccola tenda ammiccante..

Giove era in Casa V (mondo dello Spettacolo).

Tra poco Plutone le arriverà trigono perfetto alla Luna, mentre, ora, è già sestile a Venere… Sentiremo riparlare di questa Giadina partita in sordina.. Forse, finalmente, Amore con la A maiuscola, fortuna in luoghi lontani, scoperta dell’Amicizia come mai aveva sperimentato finora..Assai probabile exploit nel mondo dello Spettacolo o della Moda..

Probabile che solo ora, a 23 anni, la crisalide Giadina, si prepari a diventare farfalla per merito della sua avventura sull’Isola che le ha rivelato di possedere forze morali e materiali che, forse, nemmeno lei immaginava

Avventura aquariana .ma anche saturnina, si diceva nel sottotitolo.. Grandissima visibilità attraverso la TV ma a prezzo di privazioni, solitudini e fatiche; tutti i partecipanti al reality.show hanno detto di aver ricevuto, durante il soggiorno sull’Isola, una grande lezione di vita; e di aver imparato ad apprezzare tante piccole cose date, fino a quel momento, per scontate… Molto bella soprattutto l’osservazione di Walter Nudo su quanto, dopo il soggiorno sull’Isola, abbia trovato inebriante l’odore del pane! . Pane che prima considerava soltanto un umilissimo accessorio sulla tavola apparecchiata!

Ga.leo@tiscali.it

 

Link correlati