Questo sito contribuisce alla audience di

Maria Callas

di Gabriella Leopizzi

Maria Callas

                                  

                                       Il luogo, il  mese e l’ora di nascita della Divina sono certissimi; - New York – dicembre 1923 – ore 06.00.. Il giorno ha vagolato un po’ tra il 2-3-4; poi è stato reso noto che sui suoi documenti  il giorno  è il 2 e da allora, ovviamente, il 2 è diventato la data ufficiale…

 

                                               Curiosamente infatti, di quella che sarebbe diventata una dei Miti del 900, non esiste registrazione  né al Flawers Hospital (dove è nata), né al municipio di New York . La prima data ufficiale che compare è sui registri scolastici; ed è il tre… La madre ha però sempre indicato il  4; il  padrino  Dott. Lautzounis,  optava invece per il 2.

 

                                            In una intervista su “Oggi” del 1957, la Diva parla della faccenda e di come lei fosse ovviamente portata a credere alla madre..  Ma la data del 2 dicembre risultava (come appena detto) sul suo passaporto americano e fu poi dichiarata e sottoscritta dalla Callas stessa quando chiese al Comune di Zevio (Verona), la sua prima carta di identità italiana  (Bruno Tosi “Giovane Callas”).

 

                                     Io sono però in possesso di una registrazione televisiva nella quale è il padre di Maria a dire, chiarissimamente, la data di nascita delle due figlie. Ed anche per lui Maria è nata il giorno 4.. A chi si deve credere se non ad ambedue i genitori?

 

                                    Per avere astrologicamente una visione più chiara delle cose, esaminiamo comunque tre Temi di Nascita, redatti per il 2, 3 e 4 dicembre 1923: per l’ora e le coordinate di New York, Ascendente è sempre Scorpione e le posizioni dei pianeti sono quasi le stesse, con lo scarto di un grado o due per quelli  veloci. La differenza sta nella Luna, con posizioni ed Aspetti differentissimi in ciascuno dei tre Quadri; e per ambedue i sessi, ma per una donna in particolare, si sa che la Luna è uno dei punti focali del Tema Astrale.

 

                                   Tra il 2 ed il 4 dicembre 1923,  alle ore te di New York. Esaminiamo questa Luna per i tre giorni, a New York, alla ora 06.00. Essa si trova:

a 22°.12’ Vergine per il 2 dicembre;

 a 6°.13’ Bilancia per il 3

a 20°.39’ Bilancia per il 4.

 

                             In questi tre giorni avviene anche un altro cambiamento significativo nel cielo astrale; il giorno 4 Marte passa da 28.57 Bilancia a 00.14 Scorpione

 

                                  Esaminiamo ora, anche se a grandi linee, il vissuto delle Divina per rapportarlo, in particolar modo, alla Luna ed a Marte per cercar di capire in quale dei tre giorni i due Astri risultano più “parlanti” rispetto ad esso. Vediamo innanzitutto la Luna-Madre.

 

                                      I coniugi Karogelopulos  avevano una figlia ed un figlio; il bimbo muore piccolissimo  ed è anche per i grande dolore di questa perdita che la famigliola lascia la Grecia, trasferendosi a New York. Alla partenza Evanghelia è di nuovo incinta e si aspetta un altro maschio; la delusione per la nascita di Maria è tale che la madre rifiuta di vederla per tre giorni. Poi  deve per forza accettarla, ma il rapporto con lei sarà sempre di sotterraneo, profondo conflitto.

 

                                          La madre le preferisce vistosamente la figlia maggiore, Jackie, sottile e raffinata e, sentendosi poco amata, lei la butta sul cibo, diventando presto soprappeso come spesso sono il Sagittari Gioviali: in più è molto miope e costretta a portare le orrende lenti da miope a fondo di bottiglia che si usavano fino a non molti anni addietro.

 

                                               Nella famiglia materna vi sono parecchie belle voci e molta passione per musica e canto; quando Maria rivela una voce niente male la madre, ambiziosissima e frustratissima,  riversa su di lei tutte le proprie aspirazioni soffocate: aspirazioni non tanto di riconoscimenti artistici ma di successi mondani. La priva quindi dell’infanzia per correr dietro a concorsi ed esibizioni.

 

                                                Maria  adolescente, Evanghelia decide che ad Atene, con l’aiuto dei suoi familiari, la figlia ha più possibilità di studiare ed avere successo; si imbarca quindi con lei sullo Stokolm. Maria ha tredici anni e durante la lunga traversata diventa una piccola star cantando spesso per i passeggeri e l’equipaggio.

 

                                    Evanghelia ha occhio (o fortuna?) e procura alla figlia una insegnante di prim’ordine, la spagnola  Elvira De Idalgo,  in quel periodo residente ad Atene. de Hidalgo confesserà poi di essere rimasta assai perplessa davanti a quella ragazzina occhialuta, grossa, grassa, goffa e foruncolosa che vuole fare la cantante lirica. Ma appena lei apre bocca, ogni perplessità sparisce. Il debutto avviene al Teatro dell’Opera di Atene a 15 anni, in Cavalleria Rusticana

 

                               Riprendiamo ora il discorso astrologico e  passiamo ad una prima osservazione della Luna (simbolo della femminilità, nel Tema di una donna), delle cui posizioni, nei giorni interessati,  si è già detto più sopra; il giorno 2 essa è in quadratura a Mercurio ed il 3 praticamente isolata.; per tutti e due i giorni quindi, Luna quasi muta per una donna eccezionale chiamata Maria Callas.

 

                                    Il giorno 4 le cose cambiano completamente perché la stessa Luna, per le ore 06.00 di New York si trova, ripetiamo, a 20°.39’ Bilancia, in sestile esatto a Mercurio-Sagittario, ed a Nettuno-Leone: Si crea insomma un triangolo perfetto Luna-Mercurio-Nettuno. Sensibilità, intuito ed intelligenza che si alimentano a vicenda.

 

                                               Tante cose possono a questo punto collimare con il carattere e la vita di Maria; la sua musicalità che si esprime nel teatro  in primo luogo (Nettuno-Leone).. I suoi lunghi viaggi  per mare, prima  da giovanissima emigrante  e poi… Poi l’amore nato sul panfilo da favola “Christina” (Nettuno-Leone come Casa 5), con un marinaio di gran lusso quale era Onassis…Ed il Christina che  diventa un po’ la sua casa galleggiante per tutti gli anni che dura il legame con l’armatore.

                                  

                                In primis però, Luna- Madre; il rapporto angoscioso con la sua vera madre  (quadratura del Sole ad Urano-Casa IV  quinconce dello stesso Sole a Plutone-Cancro);  ma il Quadro rivela anche l’approccio alla musica ed al canto (Luna-Nettuno), che questa madre le permette, facendo la sua fortuna; e il legame forte, quasi filiale, con l’insegnate di musica e canto Elvira de Hidalgo, (ancora Luna-Nettuno) vissuta da Maria,  come madre alternativa..

 

                                       Ed  osserviamo anche, come s’ è già accennato,  un altro cambiamento profondo che avviene nel Cielo  del giorno 4; Marte rimane sempre congiunto ad orbita strettissima con Saturno ma esce dal Segno Bilancia ed entra in Scorpione. E che la Maria, sia donna che artista, avesse forti componenti scorpioniche è fuor di dubbio. C’è Ascendente, è vero, ma a mio parere non basta…

 

                                               Marte-Scorpione risulta parlantissimo anche nella sua Arte!

 

                                               Il lato “nazista” del  carattere (Congiunzione Marte-Saturno+Venere in Capricorno),  aveva permesso   una formidabile preparazione artistica che   faceva di lei anche una interprete attenta, fino alla mania, alle indicazioni dei vari musicisti.. Tutto doveva essere eseguito alla lettera, secondo spartito, e molte delle liti, delle incomprensioni in teatro, scoppiavano per il pressappochismo, la scarsa preparazione, di colleghi e collaboratori. Con Toscanini, Maria Callas è stata la grande Vestale del ritorno all’ortodossia in musica del ‘900.

 

                             E  l sua voce, di una estensione formidabile, dagli acuti stratosferici alle note più basse, scure. Le sue “voci nere”   da brivido, decisamente scorpioniche… E la sua vena altamente drammatica, accanto a quella romanticissima, dolcissima, che le dava il legame Luna-Nattuno. Non si pu0 passar sotto silenzio che la voce di Maria Callas era quella di un “Soprano drammatico di agilità”, in auge tra fine ‘700 e primo ‘800 e poi scomparsa dalle scene perché richiedeva troppo studio e perché i nuovi autori, da Verdi in poi, non ne richiedevano l’utilizzo.  Con questa voce Maria può riportare sulle scene Opere scomparse da un secolo per mancanza di interpreti.

 

                                 Ma torniamo alla prima giovinezza.  Alla fine  della guerra, consapevole che nella piccola Grecia vi sono poche speranze di diventare la Star che ha ormai deciso di essere, torna   a New York.     Secondo lunghissimo viaggio per mare.. In America ritrova il padre ma non i riconoscimenti sognati..  Nel 1947 ha una proposta per cantare all’arena di Verona. Terza traversata dell’Oceano. Appena arrivata a Verona conosce il Commendator Giambattista Meneghini che ha circa trenta anni più di lei.

 

                                               Anche se le foto la mostrano con un gran bel viso, è sempre goffa, grassa, con vestiti dozzinali ; ha  sempre una brutta pelle e le caviglie grosse.  Meneghini è un solido industriale, melomane, intenerito da quella ragazzona smarrita; e Maria, con un solo vestito (le hanno rubato la valigia alla stazione), con quasi nulla per sopravvivere ed un futuro incertissimo in un paese straniero, cerca quel padre che sempre le è mancato.

 

                                   Dopo qualche anno di relazione, si sposano in una sacrestia polverosa, alla presenza dei soli testimoni.La famiglia Meneghini è infatti contrarissima a quelle nozze e Maria è di religione ordossa, cosa assai grave nell’Italia di fine anni 40. Qui parla, astrologicamente, il Saturno-Bilancia, foriero, oltrechè di un marito molto più vecchio, anche di ostacoli, negazioni, difficoltà ed amarezze nella sfera del matrimonio.  Maria, non più pressata da problemi economici, si rituffa a corpo morto nello studio e nel lavoro. Per  sua confessione agli intimi, il suo sarà un matrimonio bianco per almeno nove anni su dieci.  Marte-Scorpione+Saturno-Bilancia, come sesso negato nel matrimonio…

 

                                               In compenso Meneghini   le procura i contatti giusti, le offerte di lavoro gratificanti.. Nel mondo lirico si comincia a parlare di lei con sempre più insistente  interesse e curiosità. E mentre la parte più conservatrice è spaesata da questa figura totalmente anomala di soprano, i giovani e la parte più progressista grida al miracolo.

 

                                               Cresce la fama, ma Maria è ancora un donnone grasso e goffo, vestito con abiti improbabili, al limite del ridicolo; Meneghini la porta allora nel famosissimo atelier della Biki per dare una immagine più decente al suo look;   la Biki la guarda con molta sufficienza e le consiglia di ripassare dopo aver perduto almeno trenta chili…

 

                                                Maria incassa e sparisce per un po’. Riappare magrissima, raffinatissima, elegantissima, irriconoscibile. Non migliorata ma completamente trasfigurata…Non è un cambiamento, è una METAMORFOSI… Ora può immedesimarsi anche fisicamente, senza suscitare commenti sarcastici, in Violetta che muore di tisi o in Lucia che impazzisce per amore. E’ la prima cantante lirica, in un mondo di grassone vestite in modo ridicolo, a comprendere l’importanza del look, in quella  che sta per diventare la società delle immagini.

 
                                   L’anno cruciale del cambiamento è’ il 1953. I seguenti cinque anni sono quelli del trionfo massimo di Maria non soltanto Artista ma anche donna. Sul palcoscenico inizia la storica collaborazione con Luchino Visconti che darà luogo a spettacoli ancora ineguagliati. Nella vita, così eterea e raffinata, con padronanza assoluta di quattro lingue e la disinvoltura che le proviene da l’essere nata e cresciuta a New York, diventa una Dama del jet set, contesa nei salotti più esclusivi di tutto il mondo… I rotocalchi cominciano ad interessarsi in modo massiccio di lei con una intensità che, in anni più recenti, è stata eguagliata soltanto da Carolina di Monaco e da Lady Diana. 

 

                                               E’ qui che il Tema Natale del giorno 4 diventa  inequivocabile. Nettuno-Luna come donna-musicista, si era detto.. Negli anni della metamorfosi fisica e dell’esplosione mondiale della sua fama, il Pianeta della Metamorfosi transita esattamente nella terza decade della Bilancia, congiunto alla Luna Natale…Per un anno intero, tra il 1953 ed il 1954 (l’anno della metamorfosi fisica e del massimo trionfo in teatro), Nettuno di transito rimane  in stretta congiunzione alla Luna-Bilancia e sestile a sé stesso  Rx, oltre che a Mercurio. Proprio a Mercurio si può attribuire l’esplosione che la sua immagine ha, a cominciare da quel periodo, sulla stampa.

 

                                    Ed il Sagittario gioviale, grande, massiccio, di robusto appetito e dai modi un po’ plateali, si trasforma in una sofisticatissima Dama evanescente. Ormai Sagittario-nettuniana al massimo grado…E’ quello che lei è sempre stata all’interno, che esce finalmente all’esterno… Paragone abusatissimo, ma non si può che ripeterlo, nel  caso di Maria Callas: il Brutto Anatroccolo diventa, nel giro di un anno,  un Cigno Reale.

 

                                               Regina del Bel Canto e del jet Set mondiale… Nel Tema Natale di Maria cosa indica tanta Fortuna? In tutti i tre probabili giorni di nascita si nota una Casa 1 sontuosa che ospita Giove, il Sole e Mercurio.. Oltre alla assai probabili (per non dire certa), preminenza di Nettuno nel Tema, l’indicazione che  il mezzo dell’ ascesa sarà il canto, viene da una  Venere-Capricorno in Casa 2 (cosignificante Toro, Segno per eccellenza di cantanti e musicisti), in sestile perfetto alla congiunzione Marte-Saturno. 

 

                                     Un blocco emozionale, una nevrosi fortissima, quale soltanto una fusione Marte-Saturno possono dare, che trova la sua via di risoluzione, il suo scioglimento, attraverso il canto…E la stessa fusione, indice di intransigenza, di scarsissima duttilità, permette  applicazioni “feroci” allo studio ed alla carriera, che portano a livelli di preparazione ineguagliabili.

 

                                  Con il successo, cominciano le invidie e le ripicche, le lotte al coltello, per una donna arrivata troppo in alto. Ed emerge  il problema marito; al punto in cui Maria è arrivata Meneghini, che pur la ha aiutata moltissimo agli inizi, è diventato ormai imbarazzante.. E’ rimasto uomo provinciale ed un po’ gretto, decisamente vecchio e goffo accanto ad una donna ormai bellissima e sofisticatissima che, come già detto, non solo gli appassionati del Bel Canto ma anche i salotti più “in” del mondo si contendono. Egli parla solo in veneto o con forte accento veronese e si addormenta nei salotti.

 

                                   Nel 1957-58, con il transito di Saturno nel Sagittario, avviene il tracollo… Per una serie di incomprensioni, liti e ripicche, per una martellante campagna-stampa che si accanisce a demolire l’Idolo prima con tanta foga innalzato,  con pretesti vari i grandi teatri, dalla Scala, al Covent Garden al Metropolitan, uno dopo l’altro le chiudono le porte..

 

                                 La Grande Callas, per intemperanze sue ma anche per colpa di molti altri, viene praticamente mandata in esilio; la sua carriera per la quale ha speso tutte le sue energie, a 36 anni, è praticamente finita, almeno ai livelli cui lei è abituata.. Potrebbe tranquillamente continuare a stare in prima pagina ed a fare soldi a palate interpretando fuori dal giro ufficiale, con concerti ed altre mille trovate commerciali; ma lei è troppo seria, troppo Grande, per vendersi o svendersi.

 

                                               E’ in questo contesto drammaticissimo che si profila all’orizzonte l’armatore Onassis. Greco anche lui, ha accumulato una fortuna colossale prima commerciando tabacco e poi petrolio.. Di lui si dice sia, in quel periodo, l’uomo più ricco del mondo. Non è certo un adone ma emana una energia fisica eccezionale… Conosce molte lingue, è assai disinvolto (di quella inattaccabile disinvoltura che dà il Potere dei soldi) e chi lo ha conosciuto bene parla di lui come uomo estremamente charmant, incantatore. Ha un panfilo, il Chistina, che si dice sia il più lussuoso del mondo e sul quale fa lunghe crociere con la gente che più conta, nel Jet Set internazionale.

 

                                  E’ l’agosto del 1959, Saturno è uscito finalmente dal Sagittario e, ai primi gradi del Capricorno, si congiunge perfettamente alla Venere natale di Maria, rinnovando il sestile perfetto al  Marte-Saturno Rx.. A questo punto torna una ulteriore conferma il 4 come giorno di nascita.. Come già si è detto, il 4 dicembre 1923 Marte esce dalla Bilancia ed entra nel Segno Scorpione.. Marte Scorpione come uomo “ereditato”. E già giovanissima Maria aveva avuto  qualche lunga relazione segreta con uomini sposati

 

                                  Nonostante  questo Maria non è certo tipo da avventure da letto, sia per il suo perbenismo Sagittario-Bilancia, , sia perché la fusione Marte-Saturno indica un forte blocco sul piano della sessualità… Nel suo lungo matrimonio con Meneghini il suo eros potentissimo (Scorpione-Sagittario+Venere in Casa 2), è stato tutto trasfigurato nel canto… …

 

                                 Onassis, lusingato da tanto successo della sua conterranea ed affascinato dalla donna, la invita ad una crociera. Stanca, spaventata, amareggiata, con il mondo che le sta crollando addosso, Maria è facile preda di Creso che, certo, la abbacina anche per quello che è. L’uomo più ricco del mondo.… E c’è altro.… Confesserà poi ai più intimi che soltanto tra le braccia del Creso dei mari ha conosciuto, a 36 anni, il piacere fisico…Anche Onassis è molto più grande di Maria (Marte-Saturno = marito ed amanti molto più anziani) ma, da bravo marinaio,  ha ancora una vigoria fisica di tutto rispetto.

 

                                               Con Onassis di nuovo torna il mare, la nave, il marinaio… Di nuovo, sicuramente, Nettuno che, per essere così presente in una vita, deve per forza avere un peso dominante nel Tema di nascita…Sia come sia, Maria si rivela fatale per il matrimonio di Onassis che pure ha gestito nell’ombra tanti amori ed amorazzi con le donne più belle e celebri del momento… Ma Maria è troppo famosa, troppo irruenta, troppo affascinante sul piano della personalità.. E, argomento che ha un grosso peso per lui in questa relazione, Maria è greca! Anche Meneghini viene, ovviamente, archiviato.

 

                                               Un illustre astrologo ha scritto, sempre a proposito di Maria Callas, come trovasse strana la nascita di una  passione con il transito di Saturno (per alcuni il Grande Malefico) su Venere natale; ne trae la conclusione che, poi, la storia finì male: io non sono d’accordo! Si dimentica spesso che Saturno è in esaltazione in Bilancia, Segno dell’Unione Amorosa.. Frequentemente ho visto nascita di amori intensi e seri, o la decisione di sposarsi, con il passaggio di Saturno su Venere  (o su Marte, per una donna), oppure in Casa 7.

 

                                  E legame intenso e serio fu, quello di Maria ed Arì, se durò, con alti e bassi, con esaltazioni e momenti da tragedia, tutta la vita. Ma oltre Saturno anche Nettuno (mare e marinaio, in questo caso), diede il contributo al Grande Incontro; esso transitava infatti, in quell’agosto del 1959,  ai primissimi gradi dello Scorpione, in sestile perfetto a Venere ed a Marte-Saturno…Giove era su Ascendente. Congiunto a Giove Rx.

 

                                  Pur in  tanta tempesta Maria,  tiene fede ai pochi impegni di lavoro ancora in sospeso.  Il resto del tempo lo  passa tra il “Christina” e Montecarlo, allora  regno di Onassis; il giovane principe Ranieri è infatti,, al momento, soltanto una copertura, un prestanome del Creso greco che è padrone assoluto di tutto il Principato…  Ammiratori e critici musicali le rimproverano aspramente l’abbandono della Scena, dimenticando che sono stati i Teatri più illustri del mondo a chiuderle le porte in faccia..

 

                                               Naturalmente la “Tigre” non può subire impunemente tanto affronto.. Con Onassis alle spalle, tutti le spalancano di nuovo le porte  ma lei è stanca di essere la Vestale della lirica. Vorrebbe essere una donna normale accanto all’uomo che ama…Ma la donna si chiama Maria Callas e l’uomo Aristotele Onassis.. Nessuno dei due può più fare una vita normale, dopo aver scalato certe vette.

 

                                               La storia con Onassis, tra alti e bassi, va comunque avanti per nove anni.  Lei spera molto nel matrimonio. La Luna Bilancina ed il perbenismo sagittariano non possono portarla a pensare diversamente. Ma ancora Saturno in Bilancia agisce come Privazione… Probabilmente soprattutto per la feroce opposizione dei figli bambini che, giustamente, odiano Maria,  Onassis mai la sposerà.   Sia come sia, astrologicamente si era detto, parlando della congiunzione Saturno-Marte, di sesso negato nel matrimonio. Ora, con Onassis, il connubio si manifesta come sesso che non viene benedetto dal matrimonio.

 

                                               Ma il peggio deve ancora arrivare!

 

                                               Il 16 ottobre 1969, l’armatore estromette in modo assai brutale Maria dalla sua vita e sposa   Jackie Kennedy, la Vedova d’America…  E’ un matrimonio strano, triste, squallido, dove i sentimenti non hanno alcuna cittadinanza, mentre molta ne hanno gli interessi e gli affari.. La Vedova, in forte crisi esistenziale, cerca un uomo ricchissimo che la porti lontana dall’America dove sono stati uccisi sia suo marito che il cognato Bob.

 

                                 Onassis da uomo di mondo quale è, sa  benissimo che molte cose si comprano: e poi egli sta  rischiando grosso con la giustizia americana che ha scoperto certi suoi illeciti assai gravi nel territorio USA…Illeciti che, con una Kennedy alle spalle, verranno immediatamente dimenticati…Il matrimonio è preceduto da un dettagliatissimo contratto, stilato da un team di avvocati; contratto nel quale sono enumerate anche le volte in cui i due possono andare a letto assieme.

 

                                               Sarà il colpo mortale per Maria  che per il mondo intero è ancora “la donna di Onassis”…Anche se Onassis  ricomincerà a cercarla già durante il viaggio di nozze con Jackie, anche se insisterà tanto e tanto da farsi riaccettare da lei, anche se più di una volta si farà vedere in pubblico (fotografatissimo) al suo fianco suscitando le ire della ex Kennedy, qualcosa è ormai irrimediabilmente morto nel  suo cuore . Ad ottobre 1969 Urano, che già nel Tema Natale è in quadratura al Sole, è appena entrato in Bilancia, in quadratura esatta a Venere-Capricorno; Marte transita in Casa 1…

 

                                               Cercherà di reagire riprendendo a cantare, di tanto in tanto, Maria.. Interpreterà un film con la regia di Pasolini…Si farà convincere ad intraprendere una lunga tournee con il suo compagno  di tanti trionfi, il tenore Giuseppe Di Stefano… Ma, anche se ancora giovane, la sua voce è ormai irrimediabilmente compromessa da troppi motivi che quì è inutile elencare. Maria è la  prima a rendersi conto che sta portando in giro per il mondo il  fantasma di sé stessa  e, dignitosamente, si ritira.

 

                                  … Onassis è in profonda rotta di collisione con Jackie e  continua a cercare Maria; lei  si dà e si nega.. gratificata e disperata. Ma un giorno. ad Onassis tocca ordinare di “staccare la spina”  al figlio giovanissimo, vittima di un incidente aereo ed in coma irreversibile..  Figlio sul quale aveva fondato ogni speranza per il futuro…

 

                                   E’ il crollo di Creso il quale  si ammala gravissimamente; lui è moribondo a Parigi ma Jackie rimane a New York;  Maria va a trovarlo di nascosto.. Jackie arriva a Parigi soltanto per i funerali ove Maria può essere presente soltanto in spirito…. Muoiono, quasi in contemporanea, anche Luchino Visconti e Pasolini, altri due uomini che hanno contato moltissimo nella vita di Maria.

 

                                               Lei passa ormai il tempo murata viva nella sua casa di Parigi, negandosi quasi sempre al telefono, rifiutando qualsiasi invito e qualsiasi proposta di lavoro; ascolta all’infinito  i suoi dischi dei giorni di gloria  e giuoca a carte con i suoi adorati domestici, Bruna e Ferruccio, che le sono vicini da una vita..

 

                                               E’ il 16 settenbre 1977…Urano passa su Saturno Rx e Saturno in quadratura a sé stesso Rx: Plutone è in quadratura a Venere Rx. Nettuno è congiunto al Sole Rx.. Marte è in Casa 1…In mattinata, Maria si sente male e cade a terra.. Attacco cardiaco. Ha 53 anni…

 

                                  Le sue ceneri vengono disperse nell’Egeo.                                                                     

 

 

 

 

                                                                               Gabriella Leopizzi.  

                                                                                 ga.leo@tiscali.it

 

Link correlati