Questo sito contribuisce alla audience di

LE FAQ DI ASTROLOGIA

Sesta parte di Luciano Drusetta

Alcune branche o correnti dell’astrologia

Astrologia occidentale

E’ l’astrologia che conosciamo e quella più vicina alla mentalità e al modo di vivere dell’europeo moderno. Semplificando, si può dire che si basa sull’attenta verifica statistica dei dettami astrologici tradizionali.

Astrologia cinese

L’astrologia cinese determina il “segno” dell’individuo in base all’anno in cui nasce. L’ “ascendente” nell’oroscopo cinese sarebbe il segno secondario, basato sul mese di nascita. Pur avendo una certa validità, i criteri interpretativi e di calcolo dell’astrologia cinese sono abbastanza diversi dalla “nostra” astrologia.

Astrologia morpurghiana

La corrente forse più nota dell’astrologia italiana è quella morpurghiana, così detta da Lisa Morpurgo, astrologa cremonese che negli anni ‘70-’80 rivoluzionò il pensiero astrologico moderno. E’ impossibile riassumere in poche parole il pensiero morpurghiano; uno degli aspetti più noti è l’idea che, essendoci 12 segni e 12 case, l’astrologia debba utilizzare anche12 pianeti, dunque due in più di quanti ne conosciamo attualmente. Da qui l’ipotesi che esista un pianeta X e un pianeta Y che, una volta scoperti, completeranno l’armonia dello schema zodiacale.

Astrologia vedica, karmica etc.

Discipline che risentono di forti influssi orientali, e che pertanto possono non essere del tutto comprensibili o “simpatiche” a un occidentale moderno. Ma per chi accetta e conosce determinati principi delle filosofie orientali, quali la meditazione, i chakra, il karma, la reincarnazione eccetera, questi approcci possono offrire spunti molto interessanti.

Astrologia attiva

L’Astrologia attiva, teorizzata e praticata dalla scuola di Ciro Discepolo, consiste principalmente nella pratica delle Rivoluzioni Solari Mirate e della esorcizzazione del simbolo; quest’ultima consiste nello “scaricare” o assecondare le conseguenze di fattori astrologici negativi secondo criteri atti ad evitare danni maggiori.

Astrologia di coppia

Si basa sul confronto tra il tema natale di due persone, non necessariamente legate da un legame affettivo e non necessariamente appartenenti a sessi diversi. Con le dovute differenze, il metodo della sinastria (di cui abbiamo già parlato) può valere anche per i rapporti tra genitori e figli, tra amici, tra insegnanti e allievi, tra superiori e subordinati, tra collaboratori e soci.

Astrologia impersonale

E’ possibile stilare un tema natale anche per i nostri animali domestici (si parla allora di astrologia felina, canina eccetera) ma anche per enti, società, associazioni, stati, nazioni. Ovviamente gli elementi del tema natale impersonale avranno valenze diverse rispetto a quelle dei temi natali umani, ma sempre nel rispetto della simbologia tradizionale. Pertanto con un po’ di esperienza e di buon senso, chi è già in grado di stilare e interpretare oroscopi personali può dedicarsi anche all’astrologia impersonale.

Una branca dell’astrologia impersonale è l’astrologia decisionale, in base alla quale è possibile scegliere il momento migliore per aprire un’attività, iniziare un lavoro, iscriversi a un’associazione ecc., al fine di ottenere il meglio da tale opportunità.

Astrologia geografica

Chiarito che è possibile stilare l’oroscopo di una qualsiasi istituzione, anche uno stato inteso come istituzione (repubblica, monarchia, legislatura, governo) può essere soggetto a una precisa configurazione astrale, legata al momento in cui viene dichiarata l’indipendenza politica, o conclusa una certa riforma istituzionale, o firmata la carta costituzionale.

Esiste anche una tradizionale associazione tra luoghi geografici, città, fiumi, laghi, popolazioni da una parte e segni zodiacali dall’altra.

L’Astrologia geografica può far luce sulle vicissitudini di un popolo, ma anche spiegare perché una persona si sente meglio o ha più fortuna in una città o in una nazione piuttosto che in un’altra.

Esiste a tale proposito una tecnica particolare, che è diversa dall’astrologia geografica: si chiama astrocartografia, e permette di individuare con precisione i luoghi della terra in cui un individuo, soggiornandoci per un certo periodo o trasferendoci la propria dimora, potrebbe per esempio migliorare la propria salute, o avere maggiore successo personale e professionale. Per esempio, Arnold Schwarzenegger è nato in Austria, ma al momento della sua nascita Giove si trovava al MC su Hollywood: il che spiega perché egli abbia avuto lì un grande successo come attore. Per motivi simili Diego Maradona, nato in Argentina, ha avuto grandi soddisfazioni professionali a Napoli, e così via.

Astrologia storica

E’ lo studio o rivisitazione della storia dell’umanità alla luce dei movimenti dei pianeti più lenti e/o del punto equinoziale (si parla in quest’ultimo caso di astrologia delle ere). L’astrologo André L’Eclair, per il quale i transiti dei pianeti lenti attualmente conosciuti non erano sufficienti a spiegare lo scatenarsi di determinati eventi storici (epidemie, guerre) o l’alternarsi delle mode e delle correnti di pensiero, ipotizzò la presenza di pianeti transplutoniani, o comunque di corpi celesti il cui movimento sia molto più lento di quello dei pianeti esterni attualmente conosciuti (Urano, Nettuno e Plutone). Uno dei pianeti ipotizzati ed utilizzati dal L’Eclair nella stesura dei temi natali, avrebbe addirittura un costante movimento retrogrado.

Astrologia Extraterrestre

Branca dell’Astrologia auspicata per primo da Massimo Frisari (che al convegno di astrologia di Milano del 1975 parlò per primo di esoastrologia), e sviluppata in tempi più recenti dal sottoscritto. L’Astrologia Extraterrestre si dovrebbe occupare di stilare il tema natale di persone nate fuori dal nostro pianeta: e cioè sulla Luna, in orbita attorno alla Terra, su un altro pianeta del nostro sistema solare, e perché no? magari perfino su altri sistemi solari!

La nostra astrologia si basa infatti su precisi calcoli di geografia astronomica che creano un sistema di proiezioni simile a quello degli assi cartesiani, sistema che può essere traslato adattandolo a qualsiasi corpo celeste, per ottenere un grafico in cui al centro del tema natale si trova il corpo celeste che ospita il lieto evento, e tutti gli altri corpi celesti utili all’interpretazione oroscopica si trovano opportunamente proiettati sulla fascia zodiacale.

Se si accetta l’idea di stilare l’oroscopo per un cane o un gatto o un cane, chi crede all’esistenza di esseri extraterrestri e all’astrologia impersonale non avrà difficoltà a concludere che è possibile stilare il tema natale di eventuali visitatori dallo spazio. Ma qui si aprirebbe una branca che è meglio definire: Astrologia Fantascientifica!

Ere astrologiche

Teoria astrologica secondo la quale il punto vernale, nel suo costante e lentissimo movimento di processione, ogni volta che passa da un segno all’altro dà inizio a una nuova Era per l’Umanità. Un’era astrologica dura all’incirca 2000 anni. A causa del movimento retrogrado del punto vernale, le Ere si susseguono in ordine inverso rispetto al tradizionale ordine zodiacale. Certi miti e simboli riconducibili ai segni zodiacali risalirebbero alle rispettive ere. Ecco uno specchietto sommario sulle Ere Zodiacali:

· Aquario - da oggi fino all’anno 4000: era di viaggi, fratellanza universale, incontro con extraterrestri

· Pesci - dall’anno 0 ad oggi: Cristo simbolizzato da un pesce, potere della Chiesa, grandi religioni

· Ariete - dal 4000 a.C. al 2000 a.C: Mosè; l’agnello di Dio che sconfigge l’idolo a forma di vitello indicherebbe la nuova era che si sostituisce a quella precedente (Toro). Roma, che aveva come dio protettore Marte e utilizzava una macchina da guerra chiamata ariete.

· Toro - dall’8000 al 4000 a.C: il dio egizio Api, simbolizzato da un bue; le prime scritture avevano un andamento a “boustrofedon”, cioè una riga da destra a sinistra e una al contrario, come il cammino del bue che ara i campi. Europa rapita dal Toro. Il mito del Minotauro. Le tauromachie (corrida).

· Gemelli - 10.000 - 8000 a.C: Castore e Polluce, Romolo e Remo.

· Cancro - 12.000 - 10.000 a.C: la Madre Terra.

· Leone - 14.000 - 12.000 a.C: la Sfinge, secondo studi recenti (archeologici ed astronomici!) potrebbe risalire a questo periodo, dunque essere molto più antica delle piramidi.

· Vergine - 16.000 - 14.000 a.C. — eccetera

E’ già cominciata l’Era dell’Aquario?

L’Era dell’Aquario inizierebbe nel momento esatto in cui il punto vernale entra in quello che è il segno dell’Aquario di un ipotetico Zodiaco esterno o zodiaco delle costellazioni, che - si suppone - circa 4000 anni combaciava esattamente con il nostro Zodiaco, detto zodiaco tropico o delle stagioni.

Purtroppo, per lo sfasamento tra segni e costellazioni non è possibile sapere con certezza dove si trova adesso il punto vernale; inoltre, come abbiamo detto diverse volte, segni e costellazioni non possono combaciare, pertanto non sappiamo dire con certezza quando questi due zodiaci combaciavano, e di conseguenza non sappiamo nemmeno se l’Era dell’Aquario è già iniziata o no. E’ però opinione generale degli astrologi che l’Era dell’Aquario sia davvero iniziata, e tale opinione è basata su una serie di considerazioni relative alla situazione attuale dell’umanità: sviluppo tecnologico, movimenti new age, crisi dei valori e delle istituzioni consolidatesi nella precedente Era dei Pesci.

Astrologia eretica

Titolo di un interessantissimo volumetto di André L’Eclair, edito dalle Edizioni Capone di Torino, in cui l’autore recentemente scomparso si occupa di argomenti esclusi o poco trattati dall’astrologia ufficiale: i nodi lunari, i gradi zodiacali, ma soprattutto ipotizza l’esistenza di pianeti a cui assegna nomi presi dalla mitologia occidentale (Vulcano) od orientale (Kalì, Shiva, Brahma).