Questo sito contribuisce alla audience di

Dedicato ad Aurora

di Manu'

Ci sono persone che incontriamo che entrano leggeri nella nostra vita. Nel tempo pero’ conoscendole ci rendiamo conto che sono speciali. Poi magari per destino come credono
alcuni, o per loro scelta di percorso di vita come credo io, muoiono.
Noi rimaniamo sbalorditi e muti, incapaci di capire.
Mi è morta un’amica. Forse non eravamo amiche veramente, ma abbiamo fatto un piccolo
percorso di studi assieme di 2 anni. Ho imparato da lei la riservatezza e la mitezza che forse
io non ho. Ho apprezzato di lei l’educazione, che traspariva anche da piccole cose.
Ma è proprio nelle piccole cose, nei piccoli gesti, nelle piccole attenzioni che vedi la grandezza
di una persona. Ormai ci vuole un di più per dire un grazie se ti fanno un favore, in un mondo di prepotenza ed arroganza.
Lei era una donna che ha sofferto molto, ma che la sofferenza non aveva piegato, imbarbarito,
impoverito. Era rimasta gentile e sorridente, fiduciosa di migliorarsi nel suo percorso.
“Sai il cancro mi ha cambiato la vita in meglio” mi aveva detto a luglio lasciandomi attonita.
Si era messa in discussione e la voglia di cambiare l’aveva invasa. “Sto cominciando ad occuparmi di me” mi ha detto. Solo che cinquanta anni forse sono troppi per cominciare a prendere in mano
la propria vita e il cancro l’ha portata via nel giro di tre mesi.
Voglio ringraziarti Aurora, e spero che riuscirai a leggere questo mio messaggio pubblico per
quello che mi hai dato in questo poco tempo che ci siamo frequentate.
Avrei voluto poterti stare vicino di piu’…..egoisticamente, per continuare ad imparare da te…..
ma confido fermamente di ricontrarti in altre dimensioni. Vedi anche ora mi stai insegnando la commozione, che riesco a provare solo scrivendoti.
Ti voglio bene. Manu’