Questo sito contribuisce alla audience di

ALTRI MOVIMENTI DELLA TERRA - 7

di Luciano Drusetta

La Terra nello spazio compie
numerosi movimenti minori, tra cui la NUTAZIONE, una lieve oscillazione del
“doppio cono” tracciato nello spazio dall’asse di rotazione, i cui bordi
pertanto non sono perfettamente circolari ma frastagliati un po’ come il bordo
di una formella, di uno stampino da cucina. Anche i bordi dell’orbita terrestre
sono frastagliati, perché Terra e Luna ruotano tra di loro ed è il loro
baricentro
ad orbitare attorno al Sole.

Per noi astrologi queste
irregolarità comportano principalmente una cosa: il moto retrogrado dei Nodi
Lunari non è omogeneo; a tratti è retrogrado e a tratti è diretto. Ma nella
pratica astrologica questi dettagli si possono tralasciare e noi astrologi
possiamo tranquillamente considerare uno spostamento medio costante (e
retrogrado) del Nodo Lunare. Altri moti riguardano il fatto che l’intero sistema
solare si trova a metà strada di un braccio esterno di una galassia a spirale
(la Via Lattea) e che questo braccio è in rotazione rispetto al centro della
galassia (che poi è quello che vediamo nel cielo notturno e che chiamiamo “Via
Lattea”); e anche la nostra galassia (secondo le attuali teorie relative
all’espansione dell’Universo) si sposta a gran velocità in una certa direzione.
Questo tipo di movimenti minori non ha nessuna influenza sulla nostra
astrologia, che da questo punto di vista è basata su punti di riferimento
assolutamente locali e costanti: più geografici che astronomici.