Questo sito contribuisce alla audience di

Marte e il segno del Capricorno

In ricordo di Federico Capone, capricorno Doc!

In ricordo di federico capone, capricorno doc!

Di tutto si è detto dei segni zodiacali, tranne che hanno una parte conscia e una inconscia…. La parte conscia è rappresentata dalle posizioni diurne, mentre quella inconscia corrisponde alle posizioni notturne. E le posizioni diurne e notturne dei segni zodiacali non sono sei complessivamente come tramandato dalla tradizione, ma dodici, perché i pianeti attraversano, com’è ovvio, dodici segni e non sei. Passando da una posizione all’altra i pianeti non scompaiono nel nulla, cosa che ci coprirebbe di ridicolo….

L’esaltazione dell’esuberante e bellicoso Marte nel segno del Capricorno è una posizione planetaria tramandata dalla tradizione astrologica che ha resistito anche all’imperfetta rivoluzione morpurghiana!


Ispirato dalla Tavola Numerica dello Zodiaco Tropico o Stagionale (vedi tavola in fondo), dopo attente riflessioni e considerazioni sono in grado di dimostrare che l’esaltazione di Marte in Capricorno non trova le necessarie conferme empiriche… E tuttavia gli astrologi non si sbagliano proprio perché esiste anche una parte inconscia con tre posizioni planetarie, esattamente come la parte conscia (vedi diagramma in basso)!

Infatti, le esaltazioni in ogni segno zodiacale sono due e non una, come pure i domicili sono quattro e non due, e Marte risulta in esaltazione notturna in Capricorno, mentre l’esaltazione diurna è rappresentata daVenere!

Anche le esaltazioni tramandate dalla tradizione di Venere in Pesci e della Luna in Toro non sono del tutto fuori luogo, trattandosi in realtà di domicili notturni. Sono invece sicuramente sballate le esaltazioni di Mercurio in Vergine, di Giove in Cancro e di Urano in Scorpione.

Le nostre caratteristiche principali, quelle che ci derivano dal segno natale, ci condizionano per tutta la vita. Se prendiamo, per esempio, il segno del Capricorno, restiamo sbalorditi dall’enorme pazienza che generalmente caratterizza i nativi. Ma dire soltanto pazienza è poco: pazienza vuol dire anche costanza, determinazione, ambizione, assiduità, rassegnazione, tolleranza e flessibilità.

Il segno solare determina il carattere fondamentale dei nativi: il loro temperamento, ossia il complesso dei tratti psicofisici e comportamentali di un individuo. La pazienza del Capricorno è dovuta soprattutto a Saturno-vecchiaia-freddezza in 1° domicilio diurno (ed al conseguente 1° esilio diurno del Sole-vitalità-calore). Ci rendiamo perciò conto che è un controsenso sostenere che un segno paziente, cauto e pessimista possa avere l’esuberante Marte in esaltazione (diurna) come sostiene la tradizione astrologica e la stessa Morpurgo!

Marte è il dio della guerra, mentre il Capricorno è un segno conciliante ed opportunista! L’opportunismo gli deriva da Urano in 2° diomicilio diurno. (E’ il caso di precisare, a beneficio di tantissimi estimatori morpurghiani, che il primo domicilio diurno corrisponde al domicilio primario di Lisa Morpurgo e il 2° domicilio diurno corrisponde al domicilio base sempre di Lisa Morpurgo, mentre l’esaltazione diurna corrisponde all’esaltazione classica).

Tra l’altro, se avessero Marte in esaltazione diurna, i nativi del Capricorno sarebbero dotati di baldanza e irruenza, le quali, accoppiate alla diligenza e alla perseveranza indotta da Saturno e alla capacità decisionale di Urano, sarebbero sempre tra i primi a raggiungere i migliori traguardi, mentre l’esperienza insegna che le cose solo raramente vanno in questo modo.

In Capricorno c’è Venere, la dea dell’amore, in esaltazione diurna, mentre Marte è in esaltazione notturna. L’esaltazione diurna di Venere rafforza nel segno del Capricorno la calma, le buone maniere, il senso estetico, il calcolo opportunistico e gli procura, tra le altre cose, equilibrio, stabilità, armonia ed il piacere per l’ordine e la bellezza. Il Capricorno sa attendere con calma e reagisce in genere con flemma e razionalità alle circostanze avverse mostrando grande capacità di rinuncia (Saturno in primo domicilio diurno); è esibizionista e amante del bello (Venere in esaltazione diurna); è concreto ed opportunista e sa “industriarsi” (Urano in 2° domicilio diurno).

Ma proprio perché non perde quasi mai la pazienza e non si fa prendere dalla fretta (che caratterizza soprattutto i nativi del segno dell’Ariete e del Leone), è un insuperabile organizzatore e programmatore e, alla lunga, diventa un formidabile accumulatore di beni materiali; anche perché l’industrioso Urano, coadiuvato alla perfezione dal razionale e lucido Saturno, gli conferisce destrezza e opportunismo.

La fretta, in generale, non fa combinare niente di buono a nessuno e produce spesso rabbia, frustrazione e inimicizie, ma un Capricorno, almeno dopo l’adolescenza, non vi si lascia irretire. È proprio la mancanza di fretta - Sole in 1° esilio diurno) che lo rende alla distanza un segno vincente su tutti gli altri: non a casoal Capricorno spetta la casa decima, quella del successo professionale e del potere! Infatti, nella vita quotidiana conta soprattutto la pratica, l’esperienza, e il Capricorno è un tipo pratico e concreto.

Ora è evidente che se in Capricorno ci fosse Marte in esaltazione diurna, ci sarebbe energia fisica pronta all’uso, ed in tal caso la ponderatezza nel prendere decisioni entrerebbe in conflitto con la tendenza marziana a bruciare le tappe. Non a caso Saturno-pazienza-razionalità è in caduta diurna nel segno notoriamente più impulsivo dello Zodiaco e cioè l’Ariete, nel quale segno, all’esuberanza di Marte in 2° domicilio diurno si accoppia anche l’esaltazione diurna del Sole. Sole e Marte sono i pianeti più volitivi ed energetici e perciò conferiscono al segno di cui sono signori velocità, vitalità e fretta o impazienza!

Secondo una constatazione empirica confermata da vari autori, l’affernmazione dei nativi del segno del Capricorno arriva in genere con un po’ di ritardo, il che deriva dalla scarsa fiducia in se stesso dovuta al domicilio di Saturno (e al conseguente esilio del Sole), per cui se in Capricorno ci fosse Marte in esaltazione diurna, i nativi del segno dovrebbero bruciare le tappe , il che è del tutto falso! Marte è per lo sforzo rapido e immediato, è fatto per l’accelerazione: Marte-muscoli è sprint, rapidità d’azione, rappresenta la scarica di adrenalina che fa affluire il sangue ai muscoli e perciò è un pianeta assai importante negli sportivi e nei guerrieri.

L’esaltazione diurna di Marte in Capricorno assolutamente non convince quando esaminiamo le caratteristiche sessuali del segno che, secondo tutti gli autori, in genere è tiepido sessualmente. Marte simbolizza l’eros, la libido, tant’è vero che l’Atriete e lo Sciorpione sono segni decisamente amanti del sesso! E proprio per tali motivi non può essere in esaltazione diurna! Al suo posto c’è invece la fredda Venere.

Ora, manco a farlo apposta, il segno più focoso, coraggioso e avventuriero dello Zodiaco è il Sagittario, e questo segno ha proprio Marte in esaltazione diurna! Se Marte fosse in esaltazione diurna in Capricorno comporterebbe nativi esuberanti, insofferenti alla routine, focosi, magari anche libidinosi e amanti dell’avventura, ma attribuire queste caratteristiche ai nativi del Capricorno sarebbe una vera e proprio follia!

Marte è la personificazione dei nostri istinti primordiali, primo fra tutti quello di conservazione che porta all’occorrenza alla lotta o alla fuga, e che in determinati casi diventa sopraffazione. Certo, forse è meglio avere un Marte ben messo nel proprio tema natale, come a dire che è meglio poter disporre della forza fisica, della grinta, della vigoria e della potenza virile. Un Marte mal messo, in genere, rende le persone poco coraggiose, per cui non c’è da meravigliarsi che nativi con un quadrato o una stretta opposizione tra Marte e Urano possano avere nella vita meno incidenti di chi ha un trigono o un sestile tra questi due pianeti: infatti la mancanza di coraggio fa correre meno pericoli, ossia accresce la prudenza!

Pur ammettendo una questione di grado, Marte rappresenta la libido, la forza muscolare, il coraggio, l’impulsività, la primarietà, la violazione delle regole, l’aggressività, la brutalità, gli incidenti stradali e persino le operazioni chirurgiche e le armi. Nel segno in cui Marte è in esaltazione diurna, oppure in domicilio, la primarietà è sempre in primo piano per cui, come già più volte detto, se Marte fosse in esaltazione diurna in Capricorno ci sarebbe un forte contrasto con la pazienza, la prudenza, la razionalità, la freddezza e l’amore per la disciplina e per l’ordine che sono prerogative riconosciute del nativo.

Quando Marte nel tema natale si trova nel segno in cui è in esaltazione diurna, ossia nell’irascibile e focoso Sagittario, la forza reattiva, nel bene e/o nel male, diventa forte e pronta all’uso e si scarica proprio nella casa che lo ospita. Per esempio, un Marte in Sagittario ed in IV casa comporta frequenti scontri verbali con la madre e stacanovismo nelle faccende domestiche.

Il successo del nativo del Capricorno non è dovuto al coraggio e alla forza, ossia a Marte, ma alla sua pazienza, ossia a Saturno, e al suo tempismo e opportunismo, ossia a Urano, quindi alla praticità e alla concretezza, alla determinazione e all’ambizione, oltre che alla sua aspirazione per il lusso e per gli agi per effetto di Venere in esaltazione diurna. Queste sono le ragioni per cui non mi sembra logico e coerente che il compassato e misurato Capricorno possa vantare il bellicoso Marte in esaltazione diurna.

Marte non è mai facile da gestire, altrimenti non sarebbe il dio della guerra e cioè l’istinto di conservazione e/o di sopraffazione. L’esaltazione diurna di Marte spetta come già detto al pimpante, ottimista e prepotente Sagittario: non a caso gli Stati Uniti, la prima potenza mondiale in fatto di armamenti, dominatrice del mondo come l’antica Roma, appartengono al “guerrafondaio” segno del Sagittario! Le armi sono un attributo di Marte e sappiamo bene com’è facile acquistare armi negli Stati Uniti! Sappiamo bene che gli USA con la scusa di affermare la libertà e la democrazia sono sempre in guerra con qualche nazione per così dire ribelle!

Una conferma indiretta dell’esaltazione di Marte in Sagittario ci viene dalla stessa Morpurgo, la quale, parlando del pianeta X così si esprime: «E’ esaltato in Sagittario, delicato inizio della vita intrauterina, della vita sotterranea del seme». Ma un pianeta in esaltazione si esprime in maniera esuberante e non in maniera delicata! Anche perché non è vero neanche che il seme abbia un delicato inizio nel periodo tra il 22 novembre e il 22 dicembre, essendo l’embrione in pieno fermento per rompere il guscio e germinare! Fatto è che X è proprio l’opposto di Marte! Se ci fosse X in esaltazione anziché Marte nel segno del Sagiitario, in mezzo a Giove e Nettuno, avremmo un segno paciuccone secondo l’ottica di Lisa Morpurgo!

Naturalmente le caratteristiche principali di un segno si manifestano soprattutto all’occorrenza: le persone in condizioni ordinarie possiamo dire che sono tutte uguali! Soltanto quando scattano determinate situazioni viene fuori la specifica natura del segno: infatti, gli Stati Uniti non sganciano le loro superbombe ovunque e tutti i giorni, ma soltanto quando è necessario impartire una “dura” lezione, a Milosevic, a Saddam Ussein, a Bin Laden e a tanti altri! E quando occorre impartire una lezione c’è sempre di mezzo Giove…, il pianeta in 1° domicilio diurno in Sagittario, qui abbinato a Marte in esaltazione diurna, che ricorre all’occorrenza anche a carte false per convincere i propri alleati e andare fino in fondo…!

Il Capricorno, come sostiene Discepolo, è misurato, controllato, moderato, ponderato, rigido, corretto, sostenuto (1). Sicuramente non è agitato, irruente, aggressivo o violento - attributi di Marte -, ma è invece costante, paziente, prudente, concreto, pratico, determinato, freddo e finanche duro!

Da non dimenticare che energia vuol dire anche calore e che nel periodo in cui il Sole è in Capricorno siamo in inverno (nell’emisfero boreale)! Ora se è vero che il Sole in esaltazione diurna in Ariete simbolizza il ritorno della primavera e del caldo, con il conseguente significativo risveglio della natura, mentre Saturno in esaltazione diurna in Bilancia indica l’arrivo dell’autunno e del freddo, con il conseguente inizio della stasi invernale, non possiamo non tenere conto dei risvolti stagionali anche a proposito delle esaltazioni degli altri pianeti: dunque un forte Marte nel segno del Capricorno si troverebbe in acque gelide, non idonee al suo focoso temperamento!

Il Capricorno non è precipitoso e irruente come l’Ariete e lo Scorpione dove troviamo invece Marte in domicilio diurno, anche se è pur vero che a volte può prendere gli atteggiamenti del bellicoso Sagittario. Infatti, il segno del Capricorno non solo è opposto a quello del Cancro, nel quale può compensarsi, ma è anche l’alter ego del Sagittario in cui si trasforma in fase di… stress!

Ed infatti, abbiamo detto all’inizio che gli astrologi non si sbagliano: Marte è in esaltazione notturna in Capricorno perché il segno del Sagittario è in antisci, ovvero è l’alter ego, o l’inverso del Capricorno, e viceversa, come è possibile rilevare dalla figura e dal prospetto seguenti:

Segni in antisci: sagittario e capricorno

Sagittario e capricorno in antisci

Da questi due prospetti si vede chiaramente che Marte è in esaltazione diurna in Sagittario e in esaltazione notturna in Capricorno, e viceversa per Venere. In fase di stress i nativi del Sagittario si trasformano in Capricorno e i nativi del Capricorno, sempre in fase di stress, acquisiscono la natura del Sagittario, perché sotto tensione ogni segno mette in mostra la sua ombra, la parte profonda e peggiore della propria natura.


Bibliografia
1. C.Discepolo - Guida all’astrologia - Armenia, 1992.

Questo articolo è collegato a: Giove e il segno dello Scorpione.