Questo sito contribuisce alla audience di

Zodiaco meccanico - Parte seconda

Parlo della corrispondenza planetaria delle singole parti dell'automobile. Questo studio è senza pretese e può essere migliorato dal lettore!


Nell’automobile a destra del pedale dell’acceleratore-Marte si trova la leva del cambio-Giove, alla sua sinistra si trova invece il freno-Urano: insomma Marte non può proprio fare a meno né di Urano né di Giove.

Giove rappresenta la leva del cambio di velocità, che consente di andare più veloce o più piano a seconda delle circostanze: se Marte accelera, Giove deve passare subito alla marcia superiore, se Marte decelera Giove deve passare alla marcia inferiore.


Quindi un Giove lento, abulico, corrisponde anche ad un Marte flaccido, svogliato, debole: il che significa che l’ottimismo e la fortuna si accompagnano sempre ad una smagliante forma fisica, e viceversa la sfortuna ed il pessimismo si accompagnano sempre alla debilitazione fisica ed agli acciacchi.

E’ ovvio che un periodo di fortuna e di prosperità si accompagni anche ad un ritmo vitale più veloce, più soddisfacente, più appagante, quindi a una maggiore grinta: la maggiore disponibilità economica consente un consumo maggiore di… carburante.

Purtroppo il serbatoio prima o poi si esaurisce e bisognerà fare di nuovo il pieno. In attesa di un nuovo periodo di prosperità bisognerà accontentarsi di un serbatoio a metà, che consente una scarsa autonomia, la necessità -per i meno abbienti- di mettere il motore a folle in discesa per risparmiare carburante, l’opportunità di andare più piano e di imboccare strade secondarie più brevi anche se malandate, con conseguente risentimento di Mercurio-gomme e di Venere-carrozzeria!

Ma Giove-cambio per poter essere azionato necessita che gli venga preparata la strada dalla frizione-Nettuno: per innestare la marcia più conveniente in quel dato momento e cambiare velocità occorre abbassare a fondo la frizione. Insomma variazione della velocità significa anche cambiamento e nessun cambiamento può avvenire se non preparato e voluto da Nettuno!

Una vita scattante, con continui cambi di velocità, presuppone una buona frizione-Nettuno nel proprio tema natale. Quindi emerge chiaramente anche dallo Zodiaco meccanico il rapporto strettissimo e ineludibile tra Giove-cambio e Nettuno-frizione, cosa questa che non era stata messa in luce abbastanza!

Quindi un cattivo rapporto tra Giove e Nettuno, che del resto sono pianeti complementari e quindi già soltanto per questo motivo devono essere ben armonizzati tra loro, si traduce in una vita monotona, sempre alla stessa velocità, poco appagante e poco soddisfacente, insomma in una vita da ignavi: senza infamia e senza lode!

Quando la frizione-Nettuno si brucia, la macchina può camminare lentamente soltanto con la prima innestata ed il cambio-Giove non può essere usato! Ma ciò significa anche che il cambio-Giove è utile sia quando consente di correre a bassa velocità o con le marce inferiori, sia quando consente di correre con le marce superiori a forte velocità. Insomma per godere dell’ebbrezza delle grandi velocità, per poter assaporare la gioia della prosperità e del benessere bisogna anche conoscere periodi di ristrettezza e di lentezza. Anche il fallo-Marte per potere godere della sua durezza deve conoscere lo scorno della floscezza!

In una macchina si potrebbe fare a meno sia di Nettuno che di Giove soltanto in discesa, a dimostrazione del fatto che questi due pianeti servono a vivacizzare la guida e la vita, che altrimenti sarebbe monotona e sempre uguale. Giove e Nettuno rendono in pratica la vita bella, interessante e vivace: ed ecco infatti che in Sagittario portano in esaltazione Venere-carrozzeria, che è anche bellezza, gioia di vivere, amore e salute!

Inoltre Giove e Nettuno portano in esaltazione la Luna nel segno dei Pesci, il che rappresenta una ulteriore conferma del fatto che loro due esaltano la vita, anzi completano il ciclo della vita: e ciò significa che la vita è soprattutto movimento, diversità, cambiamento.

La leva del cambio che si agita avanti ed indietro come in un atto sessuale ci dà ragione della natura sessuale e spensierata di Giove - il sesso non vuole pensieri- ; ma questa leva può agire soltanto qando glielo consente la frizione-Nettuno. Insomma se la donna non apre le gambe, il cambio di velocità non può avvenire; e perché la donna apra le gambe è necessario il massaggio, la carezza, la fantasia, insomma occorre “frizionare” la donna preparandola al rapporto…, alla marcia!

Poiché Giove e Nettuno sono i governatori del sagittario-casa nona, si comprende che i lunghi viaggi sono possibili quando questi due pianeti sono entrambi efficienti e comunque sta a indicare un grande uso della frizione e del cambio.

Nettuno può essere considerato un acceleratore metafisico, a differenza di Marte che è un acceleratore fisico. Mentre Marte è un acceleratore puro, anche se è costretto dalla sua stessa natura a demordere, per esempio quando si trova imprigionato nel traffico, Nettuno è un acceleratore morbido, lento, trasmutazionale, che ha bisogno di Giove-cambio per potersi estrinsecare. Per la verità tutti i pianeti complementari sono tra loro codipendenti: per esempio, Marte-acceleratore non può fare a meno di Plutone-carburante e viceversa!

Vai alla Parte terza

Torna alla Parte prima