Questo sito contribuisce alla audience di

Cosa collega la disposizione degli astri ai comportamenti umani?

La Terra con i suoi cicli pulsa dentro gli esseri umani fin dalla nascita!



L’alternanza tra il giorno e la notte e tra le quattro stagioni è la caratteristica fisica fondamentale della Terra!

Questa caratteristica, ossia l’alternanza in generale, pulsa anche dentro ogni essere umano fin dalla nascita…rappresentando la nostra essenza vitale.

In poche parole, i nostri geni e i nostri ritmi vitali sono strutturati secondo i ritmi o cicli della Terra (apogeo e perigeo) e del sistema solare (afelio e perielio) e perciò andiamo soggetti a eventi piacevoli, neutri e spiacevoli in una alternanza senza fine!

Il progresso dell’umanità è fatto di continui errori e correzioni. Quanti secoli ci sono voluti perché l’uomo si rendesse conto che è la Terra che gira intorno al Sole e non viceversa?

Errori e correzioni si “alternano” in continuazione come il male ed il bene di cui sono l’ovvia espressione.

E ciò significa che dopo il male, ossia gli errori, le sconfitte, le disgrazie, i cataclismi, le malattie, l’odio e tutte le cose brutte della vita, arriva il bene, ossia le correzioni, le vittorie, le scoperte, il progresso tecnologico, le guarigioni, l’amore e altre cose belle.

E significa anche che il bene per sua natura è destinato a guastarsi proprio come si guasta il tempo.

Appunto “bel” tempo e “cattivo” tempo si “alternano” in continuazione proprio come fanno l’inspirazione e l’espirazione, la sistole e la diastole, la luce e il buio, gli alti e bassi della vita, i momenti di buon umore e di cattivo umore, di gioia e tristezza, di salute e malattia.

Purtroppo gli stessi astrologi non sono d’accordo tra di loro neanche sulle cose più ovvie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Per esempio, tanti professorini insistono con sei posizioni planetarie ignorando, non so se volutamente o meno, che la “posizione” altro non è che il passaggio dei pianeti attraverso i 12 segni!!!!!!!!!!

Molti astrologi, se non tutti, vogliono dare a tutti i costi un connotato esoterico alle posizioni planetarie mentre la spiegazione più semplice e più ovvia, a prescindere dal singificato simbolico, è che se in un segno il passaggio di un pianeta è positivo (o favorevole), nel segno opposto sarà negativo (o sfavorevole).

Favorevole o sfavorevole perché? E’ sempre una questione di alternanza!

Ma per capire il concetto occorre rendersi conto che i 12 segni zodiacali sono soltanto e unicamente e solamente……………. i 12 mesi dell’anno!