Questo sito contribuisce alla audience di

Moti terrestri e calendario

[2000-09-04] Ciao, un'altra domanda del mio esigente fidanzato: tra 100 anni il sole sorgerà e tramonterà alla stessa ora? Chiara

Domanda

Ciao,

spero non ti scocci rispondere ad un’altra domanda del mio esigente fidanzato. Vorrebbe sapere se tra 100 anni il sole sorgerà e tramonterà alla stessa ora. Esempio: oggi 4 settembre 2000 il sole sorge alle ore X e tramonta alle ore Y. Il 4 settembre 2100 l’ora resterà la stessa o cambierà?
Sperando sempre in una tua risposta, ti porgo i miei distinti saluti.

Chiara.

PS: grazie per le risposte precedenti.


Risposta

Ciao Chiara, la domanda del tuo fidanzato è insidiosa e per essere spiegata meriterebbe una trattazione lunghissima. Oltre a tentare una risposta precisa, coglierò l’occasione per dare un’idea della complessità dell’argomento (calendario e moti della Terra).

Cominciamo con qualche definizione:

Un’ora è un ventiquattresimo del giorno solare medio e questo, che è il tempo impiegato dalla Terra per fare un giro su se stessa in riferimento al Sole, è a sua volta definito come una parte su 365,25 di un anno tropico cioè il tempo che il sole impiega per percorrere l’intera orbita apparente attorno alla Terra (tale orbita apparente si chiama Eclittica).

Quindi un “anno solare medio” è composto da 365,25 X 24 = 8766 “ore solari medie” (quelle battute dai nostri orologi da polso), ma se fosse così semplice non ci sarebbe gusto, non trovi?

Manca un’ulteriore correzione: i bei numeri interi (o quasi) elencati fin qui sono solo una comoda approssimazione. Tant’è vero che esistono anche gli anni bisestili. Da qui al 4 settembre 2100 ci saranno 25 anni bisestili, quindi altre 25 x 24 = 600 ore.

Bene, abbandoniamo adesso il calendario e torniamo al tuo ragazzo. Per le ragioni viste, egli potrebbe aver chiesto, quindi: “fra un secolo solare medio esatto, ovvero tra 876600 + 600 = 877200 ore solari medie, il Sole occuperà la stessa posizione che occupa adesso?”.

Questa notevole domanda, ora perfetta dal punto di vista calendariale, approda finalmente all’astronomia.

Se la Terra ruotasse docilmente come una trottola perfetta senza subire alcun influsso, la risposta sarebbe: “Sì, esattamente dov’è adesso”. Il che è abbastanza vero, ma a voler essere pignoli si trovano degli effetti di disturbo quali ad esempio il frenamento gravitazionale della Luna e, ancor di più, la precessione degli equinozi, che fanno cambiare la risposta nei modi seguenti:

-A causa dell’attrito e maree lunisolari la Terra sarà in ritardo, nel moto di rotazione su se stessa, di circa un secondo. Di conseguenza il Sole sorgerà e tramonterà circa un secondo prima di oggi rispetto ai nostri orologi.

-A causa della precessione degli equinozi (il fenomeno per cui la volta celeste appare ruotare in 26000 anni attorno ai poli dell’Eclittica) il Sole non apparirà proiettato nello stesso punto dell’Eclittica dove si trova adesso, ma sarà spostato di circa un grado e mezzo (tre volte la dimensione apparente del suo disco) più ad ovest.

-MOLTE altre risposte, sempre più perfezionate man mano che si prendono in considerazione effetti minori, sono possibili e invito chiunque (a cominciare dal tuo fidanzato) a inviarmele.

Vuoi un esempio di quanto spazio abbia la fantasia nello scorgerle? In 100 anni la deriva dei continenti modifica la geografia terrestre di quantità misurabili: ecco che se resti seduta sulla stessa sedia per 100 anni, in realtà ti sei mossa.

Se la zolla continentale su cui sei seduta si è spostata verso est, il Sole anticiperà sul tuo orologio mentre ritarderà se ti sei mossa verso ovest… Di quanto?

Bè, se lo spostamento ammontasse a quattro metri l’anticipo/ritardo si attesterebbe attorno al decimo di secondo… :-)


>