Questo sito contribuisce alla audience di

Acquistare l'usato: il giro di prova

La verifica dell'auto da acquistare con un viaggio di prova è sempre un'ottima precauzione.

Dal sito Autoitalia.it

Irrinunciabile è la verifica del mezzo da acquistare con un viaggio di prova, possibilmente accompagnati da un meccanico esperto. Tutto deve funzionare subito senza incertezze. Una volta acceso e scaldato il motore, dopo qualche minuto provate ad accelerare a fondo: dallo scarico non deve fuoriuscire del fumo blu, simbolo di un motore che “mangia” olio, nel caso di motorizzazioni a benzina o una fumata nera, simbolo di iniettori e filtri sporchi, nel caso di motorizzazioni a gasolio.

Il suono del motore deve essere “compatto” e nei limiti del possibile silenzioso. Se il rumore fosse forte e cupo potrebbe essere sinonimo di marmitta bucata o qualche guarnizione dello scarico rotta.

Durante il giro di prova fate attenzione alla presenza o meno di vibrazioni o scricchiolii particolari. Può capitare che una vettura presenti inconvenienti all’impianto elettrico di servizio. Controllate, quindi, il perfetto funzionamento di cristalli e specchietti elettrici, luci interne, spie di servizio, computer di bordo ed accendisigari. La riparazione di queste componenti elettriche comporta spesso una spesa piuttosto elevata…”
 
Per saperne di più, vi basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi