Questo sito contribuisce alla audience di

L'olio di colza nel motore

Il fatto che un motore a gasolio sia in grado di bruciare olio di colza, non fa di quest’ultimo un combustibile adatto all’autotrazione.

Dal sito OmniAuto.it:

“Il clima sociale degli ultimi tempi, diciamocelo, non è dei migliori: c’è una sorta di sdoppiamento della società. Nessuno è più disposto a scendere sotto il “livello minimo di edonismo”, propostoci dai consigli per gli acquisti, ma contemporaneamente, dopo aver abboccato alla “favola” dei superdiesel, ci si è accorti che con la nuove turbodiesel ipertecnologiche da trentamila euro, si spende poco meno rispetto a quando utilizzavamo “la vecchia Brava 1.6″. E così, vogliamo risparmiare a tutti i costi (notare la sottile contraddizione in termini…).

Che cosa è successo?

Alla base ci sono due motivazioni, una tecnica e una legata all’economia.

- Motivazione Tecnica: nessuno ci ha mai ricordato che, nonostante il rendimento termodinamico di un nuovo turbodiesel sia relativamente elevato, la potenza non vien fuori dal nulla e a parità di aumento di “cavalleria” e coppia, c’è per forza un aumento dei consumi.
In altre parole, se ci piace tirare le marce, e sentire la spinta dell’accelerazione che solo un moderno motore a gasolio può regalarci, dobbiamo essere anche coscienti del relativo consumo di carburante, perché in questi motori “la sete” è molto condizionata dallo stile di guida, a differenza dei lenti diesel del passato.

- Motivazione Economica: semplicemente, visto che, ormai, la benzina ha ceduto il passo al diesel, “l’attenzione” del Fisco si è spostata maggiormente su quest’ultimo (volendo si potrebbe andare anche più a fondo alla questione, ma usciremo fuori binario).

Insomma, auto con efficienza “a doppio taglio”, e prezzo del diesel in continuo rialzo, hanno quasi annullato - e spesso invertito, se consideriamo anche il prezzo di listino di alcuni modelli - il vantaggio di camminare a gasolio. E’ chiaro che qualcuno ha cercato di correre ai ripari…”

Per saperne di più, vi basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi