Questo sito contribuisce alla audience di

Inchiesta: Radar detector

Apparecchiature per la segnalazione di rilevatori elettronici della velocità

Dal sito A.S.A.P.S.it

AVVISATORI / INTERCETTATORI
di Telelaser / Autovelox

Pochi li conoscono, sempre più automobilisti però se ne dotano, in particolar modo dopo la nascita della tanto discussa PaP, (Patente a Punti), si ha sempre più il timore di perdere questi fantomatici punti incorrendo in sanzioni come ad esempio quelle derivate dal superamento dei limiti di velocità. Si deve in tutti i modi sconfiggere i nemici numero uno dei “velocisti”, ovvero gli Autovelox e i Telelaser per lo meno.

Ecco quindi che sono reperibili oramai da diversi anni sul mercato dispositivi chiamati in gergo, “anti-autovelox e/o anti-telelaser” (X1) che sono stati concepiti e prodotti non per poter eccedere i limiti di velocità ma solo per evitare di incorrere in un rilevamento, quindi fanno risparmiare punti e denaro.

Questi, si possono importare dagli USA, dalla Svezia e Danimarca, si tratta di piccoli quanto tecnologici apparecchi elettronici, che posti all’interno del veicolo utilizzato e debitamente alimentati, pre-segnalano o disturbano (argomento che seguirà), la presenza e il funzionamento di postazioni Autovelox o di Pistole Telelaser. In pratica però, trattandosi di svariati modelli presenti sul mercato, di caratteristiche diverse tra di loro, non esiste alcun dispositivo per la protezione totale dell’automobilista contro tutti gli attuali rilevatori di velocità perché troppo diversi fra di loro.

Nel caso vengano utilizzati autovelox del tipo C/104, ovvero a fotocellule, per captare questa frequenza a 26,6 MHz , è necessario abbinare al dispositivo “anti-autovelox” in uso, un’unità RDX (X2) per catturare il ponte radio, in pratica verrà collegata all’antenna dell’ autoradio che farà da sensore durante la marcia…”

Per continuare, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi