Questo sito contribuisce alla audience di

Le Microvetture o Microcar, leggere, piccole e dinamiche

Nate nei primi anni ’80 in Francia, le microcar rappresentano per molti giovani un’alternativa al ciclomotore

Dal sito SicurAuto.it
 
Dopo un inizio alquanto perplesso, dovuto fondamentalmente all’introduzione del patentino per i minorenni, le “vetturette” tornano prepotentemente alla carica conquistando più del 25% della quota di mercato dei quadricicli leggeri diventando così una delle maggiori passioni dei teen-agers.
 
Nate nei primi anni ’80 in Francia, le microcar rappresentano per molti giovani un’alternativa al ciclomotore, mentre molto più numerosi sono gli adulti che le considerano un perfetto sostituto dell’automobile, infatti basti pensare che il 50% degli acquirenti appartiene alla categoria dei pensionati.
 
Piccolissime, a due posti, arrivano al massimo fino ai 50 cc. di cilindrata, toccano una velocità massima di 45 km/h; possiedono la stessa targa dei motorini, possono sostare nei parcheggi ad essi destinati, circolare su tutte le strade ad eccezione delle tangenziali, delle superstrade e delle autostrade, e nel traffico cittadino riescono a immettersi in piccoli spazi grazie alle loro ridotte misure…”
 
Per continuare, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi