Questo sito contribuisce alla audience di

Il biodiesel di McDonald's

Svolta ecologica della multinazionale americana: è in fase avanzata di realizzazione un biocarburante tratto esclusivamente dall'olio esausto delle patatine fritte

Dal sito Zeus News

“Si rassicuri chi pensava di dare un mesto addio a polpette e patatine fritte a favore delle analoghe preparazioni surgelate ma da forno; la svolta ecologica c’è stata, ma soltanto perché si è trovato un modo utile per smaltire l’olio di frittura.

Come annuncia fieramente McDonald’s stessa, l’idea sarebbe di riconvertire l’olio esausto in biodiesel con il quale alimentare gli automezzi che consegnano i cibi da friggere nei 1200 e passa ristoranti britannici.

Non sembri una cifra da poco: la catena calcola in 6 milioni di litri il gasolio consumato per distribuire i cibi; inoltre può contare su sovvenzioni a livello comunitario, giacché il carburante per autotrazione realizzato con i residui di olio fritto - checché ne dicano i neoecologisti di casa nostra - comincia a essere usato in molti paesi anche se non in modo così importante…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi