Questo sito contribuisce alla audience di

Nuove regole per le "auto intelligenti"

Nel mirino i costruttori: nuove regole in Europa per la sicurezza delle "auto intelligenti"

Dal sito Libertà OnLine
 
“Importanti decisioni sono state prese dalla Commissione europea nel settore automobilistico riguardanti i rapporti tra case automobilistiche, costruttori e meccanici, e l’introduzione nel mercato delle cosiddette “automobili intelligenti”. L’industria automobilistica rappresenta uno dei settori trainanti dell’economia europea e l’impiego di tecnologie avanzate nelle automobili garantisce un vantaggio competitivo alle industrie dell’UE e maggiori benefici per i cittadini.

Il primo provvedimento riguarda i rapporti tra quattro case automobilistiche e i meccanici indipendenti. DaimlerChrysler, Toyota, General Motors e Fiat hanno nascosto ai riparatori indipendenti alcune informazioni tecniche indispensabili sulle autovetture. Per garantire l’uguaglianza di trattamento tra i riparatori autorizzati e quelli indipendenti, la Commissione obbliga le quattro case produttrici a fornire le informazioni tecniche necessarie per la riparazione degli autoveicoli a entrambe le categorie. La mancanza di informazioni complete, infatti, può rendere pericolosi gli autoveicoli, peggiorare l’inquinamento atmosferico e produrre uno spreco di carburante…”
 
Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi