Questo sito contribuisce alla audience di

Nostalgia Club

"Nostra grande ambizione è quella di gettare un ponte tra "modernità" e passato, nel caso specifico della rivoluzione dei trasporti"

Dal sito Nostalgia Club

“Il nome vuole riferirsi non al senso comune della parola, che possiede una sfumatura di rimpianto del passato e conservatorismo, ma piuttosto a quel sentimento positivo e romantico suscitato negli appassionati di questi gioielli d’altri tempi, un misto di amore e di ammirazione per vetture costruite quando il senso estetico e della ricerca stilistica erano nettamente più importanti dell’aerodinamica.

In un’attualità sempre più sempre più costellata di scoperte scientifiche e tecnologiche, improntata alla realtà virtuale, alle comunicazioni multimediali, all’informatizzazione dei sistemi produttivi, si contrappone il desiderio di mantenere il contatto con la realtà più umana che ci ha preceduto, sugli sforzi dei nostri predecessori per costruire le basi della società moderna, sempre più “comoda” e sempre meno a misura d’uomo.

Nostra grande ambizione è quella di gettare un ponte tra “modernità” e passato, nel caso specifico della rivoluzione dei trasporti, le cui innovazioni hanno contribuito in maniera notevole all’industrializzazione.
Le prime innovazioni tecnologiche applicate alla motricità sono caratterizzate da un grande impegno da parte dei progettisti, non ancora supportato dai sistemi computerizzati e tecnologicamente avanzati, cui si unisce il coraggio dei primi costruttori, i quali hanno il grande merito di aver consegnato all’uomo le chiavi dei mondo, dando il via all’industria dei trasporti…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi

Link correlati