Questo sito contribuisce alla audience di

Olio fritto al posto della benzina

Questo il provocatorio tour di due ragazzi in giro per la Sardegna

Dal sito OmniAuto.it

“Dalla padella al serbatoio, è proprio il caso di dirlo, perché se è vero che il prezzo del petrolio continua a lievitare è altrettanto vero che in Sardegna c’è chi ha “percorso strade alternative” riempiendo il serbatoio dell’auto con l’olio usato per friggere.

Quello che normalmente è considerato un rifiuto è diventato per due trentenni di Iglesias, Matteo Paraccio e Mattina Sanna, un liquido prezioso che gli è servito da carburante per percorrere l’intero perimetro della Sardegna.

I due amici sono partiti dalla loro città natale a bordo di una Fiat Punto 1.7 TD del 1996 lo scorso 15 febbraio e sono tornati il 18. L’idea era quella “di fare un semplice viaggio in giro per la Sardegna - ci ha raccontato Matteo - che potesse dimostrare come l’olio vegetale di scarto che proviene dalle cucine dei ristoranti e delle case private può essere trasformato in Bio-diesel, cioè in un carburante economico e a basso impatto ambientale”.

Utilizzando una miscela composta all’80% da olio e al 20% da gasolio, i due ragazzi hanno lasciato alle loro spalle Iglesias ed hanno iniziato il loro “eco2tour”, con cui avrebbero percorso 1.250 chilometri, passando per Arborea, Bosa, Sassari, Olbia, Nuoro, Tortolì e Cagliari…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi