Questo sito contribuisce alla audience di

L’Asaps ai ministri di Giustizia, Interni e Trasporti

Richiesta dell’Asaps ai ministri di Giustizia, Interni e Trasporti Congeliamo gli aumenti biennali delle sanzioni. Il Paese attraversa difficoltà economiche. Semmai preleviamo più punti

Dal sito dell’ASAPS

“Congelare il rincaro delle multe e prevedere, piuttosto, un più consistente prelievo di punti dalle patenti di guida dei trasgressori: è quanto chiede l’Asaps al ministro della Giustizia Angelino Alfano, a quelli dell’Interno Roberto Maroni e delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli, con una lettera aperta inoltrata dal presidente Giordano Biserni ai tre rappresentanti del governo nazionale.

Infatti, come previsto dal Codice della Strada, le sanzioni amministrative pecuniarie vengono adeguate ogni due anni in relazione alle variazioni accertate dall’Istat sull’indice dei prezzi al consumo: dal 1993 ad oggi le sanzioni al CDS sono aumentate di circa il 40%, tanto che un semplice divieto di sosta è passato dalle iniziali 50mila lire agli attuali 36 euro, pari a 69.707 lire, mentre superare il limite di velocità fino a 40 km/h costa oggi 286.568 vecchie lire (148 euro). Nel 1993 era prevista una multa di 200mila lire…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi