Questo sito contribuisce alla audience di

Il rilancio del Rallye dei Nebrodi

Durante la presentazione della manifestazione espressa la volontà degli Amministratori di studiare un progetto per garantire alla gara un futuro certo a tutela di un patrimonio storico ormai consolidato nell’intero comprensorio

Dal sito Non Solo Rally

Sant’Angelo di Brolo, 10 luglio 2008 – Nella Sala Consiliare del Comune di Sant’Angelo di Brolo si è svolta la Convention di presentazione del 16° Rallye dei Nebrodi in programma dal 19 al 20 luglio. Alla presenza degli Amministratori locali, degli Organizzatori, dei giornalisti, di piloti e scuderie il Sindaco, Basilio Caruso, facendo gli onori di casa ha aperto la serie degli interventi dando il benvenuto ai partecipanti, riconoscendo l’importanza storica dell’evento sportivo anche se penalizzato in passato da due interruzioni ed evidenziato i benefici che l’intero territorio nebroideo ha ricevuto con un significativo impulso turistico. Ha fatto appello alla ricerca della sicurezza richiamando l’attenzione del Comitato organizzatore sul fenomeno delle ricognizioni selvagge che oltre ad arrecare disagio alle popolazioni compromettono la stessa immagine della gara.

Ha concluso il suo intervento assumendo l’impegno di creare assieme agli altri rappresentanti delle altre Civiche Amministrazioni le condizioni per garantire un futuro alla gara. E’ seguito il benvenuto del presidente del Comitato organizzatore, Anna Mastroeni, che si è limitata nel suo primo intervento a sottolineare la determinazione sua e dei suoi più stretti collaboratori a riprendere per la seconda volta la gara aprendo di fatto il suo terzo ciclo non cambiando quelle che sono state in passato le linee guida incentrate sulla sicurezza e sullo sport automobilistico inteso come insostituibile strumento di promozione del territorio.

E’ stata la volta degli altri Amministratori presenti a partire dal Sindaco di Brolo, Salvo Messina, che si è soffermato sull’importanza della ricaduta economica che una manifestazione del genere garantisce: presenze alberghiere, ristorazione, servizi; turismo diverso da quello stagionale, lo dimostra in questi giorni l’aumento delle richieste di informazioni che il centralino del Comun e di Brolo registra. Anche per lui sicurezza al primo posto e studio di un progetto serio per riprendere un cammino senza interruzioni…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi