Questo sito contribuisce alla audience di

Torna la Campagnola, vent'anni dopo

Dopo 500 e Abarth riprende vita un altro pezzo di storia del Lingotto

Dal sito Corriere.it

“MILANO - Era la fuoristrada in divisa (esercito, carabinieri, guardia di finanza: avevano tutti la loro), ma non è mai stata utilizzata per combattere: nata dopo la guerra, il suo compito era un altro. Costruire. Per questo ha potuto vestirsi di bianco e portare le insegne papali: la versione scoperta è stata una delle «papamobili» più famose.

Quella dell’attentato a Giovanni Paolo II. Poi, quella scelta da Benedetto XVI per il suo primo bagno di folla in piazza San Pietro. Sempre in livrea bianca, ma con le scritte Onu, ha portato un messaggio di pace in tutti i continenti. Era la Fiat Campagnola: uscita di produzione nel 1987 e indimenticata, rimpianta. Era. Ed è ancora.

COME IN UN ROMANZO - Vent’anni dopo, come in un romanzo d’avventura, torna la Campagnola, il fuoristrada italiano. Ma torna con il marchio Iveco. Che del Gruppo Fiat è il braccio muscoloso: lo specialista dei veicoli commerciali e di quelli destinati alle missioni impossibili…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi