Questo sito contribuisce alla audience di

Car-sharing per le auto blu? Un'idea targata Brunetta

L’obiettivo nasce da un’affermazione del ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta. In sintesi, secondo l’esponente governativo, risparmiare circa 400 milioni di euro si[...]

auto blu L’obiettivo nasce da un’affermazione del ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta. In sintesi, secondo l’esponente governativo, risparmiare circa 400 milioni di euro si può e permetterebbe di dimezzare la spesa che i contribuenti italiani (quindi non tutti) fanno per mantenere le oltre 600.000 auto blu.

Quest’ultimo dato è tratto da un’inchiesta del sito repubblica.it ma c’é da dire che lo stesso ministero non sa quante siano realmente e infatti ha avviato un monitoraggio per appurarlo.

Speriamo che l’obiettivo di Brunetta possa essere raggiunto anche perché stati ben più importanti dell’Italia riescono a far funzionare la pubblica amministrazione con molte meno risorse spese per motorizzare i propri rapppresentanti.

E’ il caso degli USA che ne hanno “solo” 72.000 mentre Francia o Germania si attestano tra poco più di 50.000 e 60.000. Di questo e altro si parla nel sito Adnkronos.com. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Anche car sharing e mobilità collettiva per le auto blu. Il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta ha in mente una serie di iniziative per contenere la spesa, con l’obiettivo di dimezzare i costi come ha dichiarato oggi.

A seguito della nuova direttiva, il risparmio è quantificato nel 30% dei costi attuali, che a regime potrà raggiungere il 50%. E, sulla base dei dati forniti dalla Corte dei Conti, l’economia immediata può essere quantificata in 400 milioni di euro…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi