Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • La resistenza secondo Canale Italia

    Pure essendo sempre stato impegnato nella militanza politica e sindacale a sinistra non sono stato esente da un atteggiamento comune alle generazioni che non avevavano partecipato direttamente alla resistenza contro il nazismo e il fascismo. Era un atteggiamento di ammirazione misto ad un fastidio per le forme di retorica delle rievocazioni fatte di cerimonie bandiere e medaglie.

  • Primo Levi

    Se questo è un uomo

  • DUE POESIE PER IL 25 APRILE

    DOPO AVER ASCOLTATO UN'INTERVISTA TELEVISIVA AL PARTIGIANO MILANESE GIUSEPPE COLZANI LA GUIDA HA SCRITTO DUE POESIE

  • La Messa dell'uomo disarmato

    Anziché parlare o scrivere di certi libri, a volte sarebbe preferibile cedere loro la parola, mettersene in ascolto per lasciare che il suono della scrittura riveli la potenza e la magia che custodiscono. È il desiderio che investe il lettore di La messa dell’uomo disarmato. Un romanzo sulla Resistenza, che l’editore Sironi ha mandato in libreria in questo periodo (pp. 860, € 19,00); ed è questo l’invito, l’esortazione che l’autore formula fin dalle prime parole: obsculta fili... (ascolta, figlio). Singolare la storia di questo libro. L’autore, Luisito Bianchi, attualmente cappellano presso il monastero benedettino di Viboldone (Milano), lo scrisse parecchi anni fa e lo fece circolare in un’edizione autoprodotta e autofinanziata fra il 1989 e il 1995 in una cerchia ristretta di amici e ammiratori

  • Novecento - Secolo di Morte - 220 MILIONI DI VITTIME E IL 2000?

    TUTTI GLI STERMINI ED I GENOCIDI DEL XX° SECOLO Perchè non sia solo il ricordo dello sterminio di un popolo ma di tutte le atrocità perpetuate dall'uomo verso i suoi simili considerando che in tutte le guerre del secolo precedente (1800) ci sono stati circa 48.000.000 di vittime e che tale numero è inferiore ai morti avuti nella sola Seconda Guerra Mondiale!! In altre parole il numero delle vittime del XX° secolo e la loro distribuzione per nazione, suggeriscono l'idea di un giorno da dedicare alla loro commemorazione: tutti indistintamente in quanto risultato della stupidità degli uomini e non di un popolo in particolare

  • Le vittime del conflitto Israele-Palestina

    Palestinesi: 3.112 - Israeliani: 918 - Altre vittime: 63 - Totale vittime: 4.093 - Case palestinesi abbattute dall'esercito: 1.365 - Palestinesi senza casa: 18.500 Parlano i numeri dell' orrore della guerra, una guerra che la comunità internazionale deve fare cessare. Ma non ci può essere pace senza giustizia, dicono fonti autorevoli e mentre credo che come sempre a fare le spese della guerra siano gli innocenti credo anche che nel mondo occidentale vi siano razzismo e ipocrisia. Insomma bisognerà pur dire che invertissimo le parti, se a fare quello che fa Sharon fosse un leader arabo grideremmo al boia e al terrorista integralista e molto probabilmente sarebbe già stato abbattuto da un intervento armato ( forse unilaterale). Ps. So già che questo commento solleverà l'accusa di antisemitismo, ma non attacca, credo che gli ebrei di Isrele siano ancora una volta,vittime .

  • Raccontare la guerra

    Un ragazzo cresce in Libano durante la terribile guerra fraticida. Mentre i genitori si ammazzano, nelle scuole i ragazzi cristiani, musulmani ed ebrei si parlano e si conoscono. Il ragazzo cresce e decide di tramandare oralmente, in giro per il mondo la sua esperienza e testimonianza