Questo sito contribuisce alla audience di

Quale tipo di diario

Il diario è un compagno più o meno segreto e spesso molte volte ci somiglia. Anche il diario ha il suo carattere ed appartiene ad un tipo psicologico, comunque è sempre riconducibile al suo autore.

Diari poetici

Si tratta di raccolte di impressioni e liriche brevi spesso retrospettive che si innescano a quelle del presente. Si tratta di scritture intermittenti, senza programma: Quasi non sembrano appartenere a una diaristica se non per il fatto che registrano eventi con un linguaggio che non vuole tradurre lo sguardo verso il mondo con precisione ed esattezza. L’imprecisione giova a tali immagini catturate dalla pagina di quaderno a quadretti, dal foglio di bella, dal cartoncino fiorato.

Da “Album di famiglia” di D. Demetrio

Diari cronaca

Si tratta di puntigliose annotazioni, che ricordano la pratica della psicologia comportamentista. Qui i fatti, i gesti, le parole, il tempo in cui tutto questo avviene, vengono minuziosamente registrati e, a fine giornata, può esserci l’occasione di note e riflessioni. Diario per appunti- Qui non si raccontano fatti, ma vi si allude. E’ un diario ricco di impliciti e di non detti. Queso per la natura intima del diarista e perchè lui conosce fin troppo bene di chi si parla e con chi parla. E’ un diario di sensazioni e di istanti.

Diari in SMS

Nel tempo della telefonia portatile con il diffondresi degli sms si è andata creando una diaristica interessante e curiosa, di coppia più che altro e in certi casi di genitori e figli. E’ indispensabile che uno dei due in reciproca conversazione si incarichi anche a turno di trascrivere su un taccuino i messaggi che riceve. A distanza di mesi il confronto tra i propri scritti mostra quanto sia forte un legame amoroso che si consolida, allo sato nascente o in una fase critica.

Da “Album di famiglia” di Duccio Demetrio.

Diario intimo

Qui gli avvenimenti del giorno sono raccontati per esteso, in forma di racconto, o lettera, con tutti i particolari e le riflessioni. Ma non è solo racconto. Il diario intimo annota turbamenti incoffessabili, emozioni e pulsioni. Riguarda l’amore, l’odio, gli argomenti proibiti nella sfera sociale. In questa sfera spesso sono in gestazione gli aspetti di una personalità non ancora compiuta.

Blog- vedi guida Supereva

Diari di viaggio- vedi guida superEva

Letture consigliate

Etty Hillesum

Diario 1941-43 Ed.Adelphi

Ester Hillesum, detta Etty, era nata 1l 15 Gennaio del 1914.
Quando l’olanda venne invasa dai tedeschi. Etty era una giovane donna colta e vitale:Come Anne Frank viveva ad Amsterdam, come lei era ebrea. E come lei teneva un diario che
riscoperto nel1981, rimane uno dei documenti più commoventi dell’Olocausto. Di lei ci restano otto quaderni fitti di pensieri, che contengono tutta la vita di questa giovane donna e tutto il dramma di un’epoca: pagine illuminate da un colloquio con Dio intimo e fiducioso, che le permette di accettare persino l’annientamento della camera a gas.

Siba Shakib

Afghanistan

Dove Dio viene solo per piangere Ed. Piemme

“Vuoi ascoltare la mia storia ?” La voce di donna esce da sotto il burqa e la scrittrice iraniana Siba Shakib si ferma ad ascoltarla.
A parlare è Shirin-Gol, che descrive 25 anni di violenze tra invasori russi e talebani fanatici. Shirin Gol racconta i lutti, la fame, l’abbandono da parte del marito e i due figli nati da violenze, che il suo cuore riesce comunque ad amare: Parole forti da cui è nato un libro: una coraggiosa testimonianza, che racconta la storia di una donna e di un paese che gli oltraggi non hanno domato.

Stefania Atzori

L’Infedele - Rizzoli ed.

Questa è la storia di una ragazza italiana che sposa un uomo arabo e va a vivere in un paese islamico con l’illusione di cominciare un nuova vita in un mondo di favola. E si trova invece vittima di un mondo di soprusi e violenze.In questo diario intimo, i segreti di una donna che ha vissuto sulla propria pelle l’aspro scontro tra culture che sembrano inconciliabili.

James Frey

In un milione di piccoli pezzi ed Tea

“So chi sono e so quello che ho fatto. Ho guardato in faccia alla realtà e la realtà è semplice. Sono un alcolizzato e sono un tossico e sono un criminale”
Così, senza bugie pietose inizia la sua storia.
Ventitrè anni di cui dieci vissuti in una realtà parallela fatta di dipendenza, esaltazione , droga e disperazione.
Questo libro è la sconvolgente testimonianza di una lotta feroce contro un corpo che chiede in continuazione, ma è ormai troppo debole per accoglire ciò che desidera. Solo con una solitudine abissale e una lacerazione profonda. Ma è anche una storia di amicizia e amore: che racconta le paure più profonde nel riprendere il controllo della propria vita.

Link correlati