Questo sito contribuisce alla audience di

Duccio Demetrio

Duccio Demetrio insegna Filosofia dell’educazione all’Università di Milano. Le sue ricerche promuovono la scrittura di se stessi, sia per lo sviluppo del pensiero interiore e autoanalitico, sia come pratica filosofica e terapeutica. Ha fondato e dirige la rivista Adultità e la Libera Università dell’autobiografia di Anghiari. Tra i suoi libri: Raccontarsi (Cortina, 1996); Pedagogia della memoria (Meltemi, 1998); Elogio dell’immaturità (Cortina, 1998); L’educazione interiore (La Nuova Italia, 2000); Di che giardino sei? Conoscersi attraverso un simbolo (Meltemi, 2000); Autoanalisi per non pazienti (Cortina, 2003); Ricordare a scuola (Laterza, 2003); Filosofia del camminare (Cortina, 2005).








copertina Demetrio "La vita schiva"

La vita schiva. Il sentimento e le virtù della timidezza
Duccio Demetrio
Milano, Raffaello Cortina, 2007 (Minima)
ISBN: 9788860301277
270 p. € 14,00
Settore FILOSOFIA

La timidezza oggi non è di moda. L’essere timidi è ritenuto spesso uno svantaggio, persino una malattia, una paura di vivere, un sottrarsi alle competizioni. L’aggressività, il farsi largo non le appartengono, non contraddistinguono l’uomo e la donna sempre un po’ in disparte, il cui ritrarsi è indizio di pacatezza e riserbo. Questo libro controcorrente non vuole dare consigli per superare un tratto così intensamente umano. Sta invece dalla parte di chi ancora arrossisce, e considera la timidezza una sensibilità da valorizzare, un intreccio di virtù – saper tacere, essere discreti… – che si traducono in un modo più luminoso di stare al mondo. Duccio Demetrio insegna Filosofia dell’educazione all’Università di Milano Bicocca. Nella collana “Minima” ha pubblicato con grande successo Raccontarsi (1996), Elogio dell’immaturità (1998), Autoanalisi per non pazienti (2003) e Filosofia del camminare (2005).