Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Bettino Craxi Un' amara parabola

    Storico leader socialista, Bettino Craxi pronuncia il suo ultimo discorso da deputato, un deputato sotto accusa, il 29 aprile del 1993 quando. Poi ci saranno le monetine, i processi, le condanne, il triste rifugio ad Hammameth, la malattia, la morte. Una parabola che in sedici anni lo porterà dall'altare al fango. Dopo numerosi anni dalla rivoluzione giustizialista di Mani Pulite, la figura di Craxi comincia ad essere valutata da più parti con maggiore serenità, alla luce di un più freddo giudizio storico.

  • Helen Keller il genio della privazione

    "Desidero fortemente compiere un'opera grande e nobile, ma è mio dovere compiere opere piccole come se fossero grandi e nobili."Helen Keller nasce in una località chiamata Ivy Green, vicino Tuscumbia (Alabama), dal Capitano Arthur H. Keller e da Kate Adams Keller. Alla tenera età di 19 mesi, si ammala gravemente: i dottori descrivono la malattia come "un acuta congestione dello stomaco e del cervello" (probabilmente scarlattina o meningite). La malattia non dura a lungo, ma la porta alla cecità e sordità totale. Per comunicare con i genitori, la piccola Helen inventa una serie di segni convenzionali (all'età di sette anni, saranno circa 60).

  • Remo Remotti

    L’autobiografia di un impenitente settantenne che è stato ed è: pittore, scultore, poeta, scrittore, umorista, autore e attore di cinema e teatro (ha lavorato, tra gli altri, con Marco Bellocchio, Nanni Moretti, Ettore Scola, i fratelli Taviani, Werner Masten, Peter Ustinov, Nanni Loy, Maurizio Nichetti, Carlo Mazzacurati). Sua la bellissima poesia scritta negli anni Cinquanta Me ne vado da Roma.

  • Autobiografia di Darwin

    Nel settembre 1858 - un secolo fa, per l'appunto - Darwin si accingeva a preparare "un suo volume sulle origini della specie", come egli disse, "che mi costò tredici mesi e dieci giorni di duro lavoro". The Origin of Species venne pubblicato nel novembre del 1859, e nel giro di poche settimane divenne il libro più discusso d'Europa. "Senza dubbio - scrisse Darwin - è questa la massima opera della mia vita.

  • Autobiografia di Rocco Siffredi

    C'è chi pensa che Siffredi lavori nudo. Non è vero. La vera nudità la raggiunge fra le pagine della sua autobiografia. Come quando parla della morte di sua madre o del rapporto con suo padre

  • Bartolomeo Vanzetti Una vita proletaria

    Una vita proletaria” è uno straordinario documento umano e politico, nel quale Vanzetti ripercorre le tappe della sua vita di operaio e di emigrato senza trovarvi nulla che giustifichi l'ingiustizia che sta patendo insieme a Nicola Sacco

  • Autobiografia di uno Yogurt

    "se i fermenti lattici dello Yogurt portano benessere al metabolismo corporeo, mi auguro che i miei fermenti spirituali possano far lievitare in chi leggera' l'amore, la fede e l'entusiasmo : ingredienti indispensabili per scoprire il significato piu' autentico di questa nostra brevissima ma bellissima vita".

  • Madre di Teresa di Calcutta

    "Io non sono che una piccola matita nelle mani di Dio".

  • Autobiografia di uno yogi - Paramahansa Yogananda

    Paramhansa Yogananda (1893–1952) è conosciuto come l'autore del classico spirituale "Autobiografia di uno Yogi". Scritto nel 1946, questo libro è stato tradotto in diciannove lingue e ha trasformato la vita di milioni di persone. Le straordinarie storie di santi e di miracoli in esso contenute sono una prova sensazionale del fatto che tutti noi possiamo comunicare personalmente e direttamente con Dio. Nel 1920 Yogananda lasciò l’India con la missione di rivelare le antiche tecniche e gli insegnamenti della realizzazione del Sé; visse e insegnò in America per trentadue anni. I suoi sforzi hanno svolto un ruolo chiave nel rendere lo yoga e la meditazione ampiamente accettati e praticati in Occidente. Yogananda ha dato risalto ai principi eterni alla base di ogni religione. Il suo scopo era di aiutare i ricercatori sinceri della verità, indipendentemente dalla religione di appartenenza, a ottenere l’esperienza interiore

  • Aharon Appelfeld in “Storia di una vita”.

    Sfidare la memoria, imbrigliare i ricordi, riparare l’anima, e poi finalmente riappropriarsi di un’infanzia che la Storia ci aveva sottratto. E pagare un riscatto straziante: il ricordo di un dolore che neanche il tempo ha saputo lenire.