Questo sito contribuisce alla audience di

Gara in salita Catania-Etna

Non sarà certo la stessa gara di 40 anni fa, ma sicuramente il fascino è rimasto tale, tanto da attirare circa 100.000 persone lungo i caratteristici muretti in pietra lavica

Si è svolta a Settembre la gara in salita Catania –Etna, con partenza dal paesino di Nicolosi ed arrivo al Bivio S.Leo per un totale di quasi 5km da ripetere in due manche.

La gara come ogni anno ha attirato un foltissimo pubblico di appassionati e non , si contavano sulle 100.000 presenze, non c’era ristorante o albergo che non fosse pieno.

Purtroppo nonostante la passione e l’impegno profusi dalla provincia e dal Team Palikè, la gara per questioni di kilometraggio non può essere inserita per il campionato nazionale .

La Catania – Etna di oggi è solo la lontana parente delle vera gara che si svolgeva negli anni 60, ciò nonostante mantiene intatto tutto il suo fascino, lungo curve che magari tecnicamente non sono difficilissime , ma che mettono a dura prova il coraggio dei piloti, curve che spesso occorre prendere in pieno, a pochi centimetri dai durissimi muretti in pietra lavica.

Dal punto di vista agonistico la vittoria è andata a Cassiba su Osella Pa9, mentre il secondo posto è andato a Roberto Benelli sulla sua Ferrari 308 , preparata all’epoca per le gare americane, rivisitata sia nell’assetto che nella carrozzeria e meccanica, decisamente potenziata.

Se da un lato una gara veloce come l’Etna era l’ideale per il potente motore Ferrari, forse Benelli non ha voluto spingere fino in fondo, proprio perché sapeva di essere alla guida non solo di una vera belva, ma anche di un pezzo quasi unico.

Si pensa già ad un edizione della Catania-Etna organizzata questa volta dall’Aci ad Aprile oltre all’appuntamento fisso di Settembre..

Ultimi interventi

Vedi tutti