Questo sito contribuisce alla audience di

Revisione moto d'epoca

Dopo le auto anche le moto sono soggette alla revisione obbligatoria, il che logicamente ha destato notevole interesse nonchè preouccupazione nel mondo dei collezionisti , vediamo di fare un po di chiarezza...

Ebbene si anche le moto sono soggette alla revisione obbligatoria .

Come avvenne a suo tempo per le auto anche per le due ruote c’è un po di confusione, nonché timore da parte dei collezionisti che credano che le proprie moto siano destinate a circolare solo in manifestazioni specifiche.

Fortunatamente la realtà non è proprio così, chi effettuerà la revisione sulle moto dovrà tenere conto del mezzo per come nasce in origine; il che vuol dire che l’assenza di indicatori di direzione su una Mv Augusta 125 del 1950 o sulla più comune Vespa 50 special , e l’elenco potrebbe ancora andare avanti per molto, non ne pregiudica la regolare messa su strada, inoltre i criteri di valutazione per i veicoli trentennali saranno sicuramente più elastici.

Ricordiamo, per quanto concerne i veicoli d’epoca, che la revisione dovrà essere fatta ogni due anni il costo è di circa 25 euro presso la motorizzazione e introno ai 35 euro nei 700 centri privati sparsi per tutta Italia.

In definitiva una normale manutenzione, ci permetterà di passare tutte le varie revisioni nonché poter usufruire di un mezzo sicuro ed efficiente.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)

Ultimi interventi

Vedi tutti