Questo sito contribuisce alla audience di

Spionaggio: Fia convoca Renault e controlla McLaren

La Fia torna a indagare sulla Renault "per possesso non autorizzato di documenti della McLaren" e ispeziona la sede McLaren per studiare la progettazione della vettura del 2008.

La Fia torna a indagare sulla violazione dell`articolo 151 del Codice Sportivo Internazionale.

La Federazione Internazionale dell`Automobile ha reso noto di aver citato a comparire di fronte al Consiglio Mondiale della FIA a Montecarlo il 6 dicembre i rappresentanti della Renault, a cominciare da Flavio Briatore, per aver violato l`articolo 151 del Codice Sportivo Internazionale “per possesso non autorizzato di documenti della McLaren”.

L’accusa è che nei mesi di settembre e ottobre 2007 sarebbero state portate in Renault da un ex-componente del team di Woking, documenti e informazioni riservate della McLaren come i disegni e le dimensioni critiche della vettura, il sistema di rifornimento, l`assemblaggio del cambio, il sistema di raffreddamento dell`olio, il sistema di controllo idraulico e delle sospensioni.

Intanto gli ispettori della Federazione Internazionale hanno perquisito la sede McLaren per tenere sottocchio, come promesso dopo la spy story, i progetti per il 2008 al fine di accertare che nessuno dei dati sottratti alla Ferrari venga adottato dalla scuderia inglese.

Il portavoce della scuderia McLaren, che ha offerto piena collaborazione, ha precisato che l’ispezione era già stata prevista dal Consiglio Mondiale in seguito alla condanna della McLaren per la vicenda della spy story.