Questo sito contribuisce alla audience di

I tre Dosha

Ecco un intervento per spiegare in maniera approfondita i tre Dosha, le costituzioni, le energie in medicina ayurvedica

Nella concezione ayurvedica l’intero universo, compreso l’uomo, e’ costituito da cinque elementi fondamentali: la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria e l’etere, ognuno con specifiche funzioni e caratteristiche.
Questi cinque elementi generano nell’uomo tre tipi di energie o “umori” principali chiamati “Dosha”.
Il dosha non e’ un elemento visibile e materiale, ma un’energia vitale che presiede alle funzioni dell’organismo e ne governa la chimica e la fisiologia.

I tre dosha, Vata, Pitta e Kapha, sono alla base delle funzioni biologiche, psicologiche e fisiopatologiche del corpo, dello spirito e della coscienza, e sono presenti in ogni cellula dell’organismo, ma prevalgono in certe zone:
Vayu (combinazione degli elementi etere e aria) nella parte inferiore, al di sotto dell’ombelico
Pitta (fuoco e acqua) tra l’ombelico e il cuore
Kapha (acqua e terra) nella parte superiore.
Quando gli elementi si trovano in equilibrio e interagiscono armoniosamente garantiscono la buona salute dell’organismo, quando tra loro si determina uno squilibrio si ha una malattia fisica o psichica.
.Il dosha principale e’ Vata, all’origine di ogni azione fisica e comportamento: genera il linguaggio, controlla l’udito, stimola l’appetito, regola l’eliminazione.
Pitta governa la digestione e il metabolismo.
Kapha la struttura ossea, il movimento, le emozioni.
A ogni dosha corrisponde una tipologia umana:
Tipi Vata - magri, freddolosi, emotivi e ansiosi
Tipi Pitta - proporzionati, coraggiosi, intelligenti e aggressivi
Tipi Kapha - robusti, calmi, equilibrati, pazienti.
La costituzione fisica di ogni individuo dipende da come si mescolano in lui i tre dosha, e le possibilita’ di combinazione sono infinite.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti