Questo sito contribuisce alla audience di

Piccole soluzione ayurvediche per il mal di testa

Al primo segno di mal di testa notate immediatamente quale narice sta funzionando, poi stendetevi sullo stesso lato per cambiare la respirazione. Questo metodo allontana anche le peggiori emicranie.

Se i sintomi persistono, legate una pinza ernostatica attorno al gomito dallo stesso lato del corpo in cui provate il dolore e tenetela finché i sintomi scompaiono.
Se non riuscite a fermare l’emicrania perché avete ignorato i primi cenni di avvertimento, potete adottare le seguenti misure che vengono sempre dalla tradizione ayurvedica.
Applicate una pasta di argilla alla fronte e lasciatela asciugare completamente, poi strofinatela via con le mani e lavate la faccia.
Nello stesso modo si può usare una pasta fatta con i gusci macinati del cardamomo rosso.
Altrettanto efficace, è la pasta fatta con legno di sandalo appena macinato che potete trovare in erboristeria.
Strofinate un pezzo di legno di sandalo su una pietra leggermente ruvida, aggiungendo qualche goccia d’acqua, finché si forma una pasta densa.
Aggiungete un pizzico di canfora e un pizzico di zafferano e macinate per rendere il tutto omogeneo e poi applicate come per l’argilla.
Massaggiate la fronte, le tempie, il collo e i muscoli delle spalle usando poco olio al sandalo.
Questo favorisce l’afflusso di sangue alla testa e allevia quasi tutte le forme di mal di testa.
Per un mal di testa causato dal calore, sbucciate una zucchina e schiacciate la polpa fino ad ottenere una pasta, poi applicatela alla fronte sino a scomparsa della cefalea.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti