Questo sito contribuisce alla audience di

Dalla medicina indiana i consigli per un sonno guaritore

Per chi ha delle difficoltà a dormire i guaritorí indiani usano parecchie pratiche. Ecco le più tradizionali della medicina ayurvedica.

Fate un buon pasto poco prima del tramonto, seguito due ore più tardi da un bagno in acqua tiepida.
Dopo il bagno andate a letto, preferibilmente ascoltando strumenti a vibrazione o il frusciare delle foglie.
Questo consiglio è preso direttamente dai libri più tradizionali della medicina indiana e può far sorridere ma se avete la possibilità di seguirlo vedrete la grande efficacia di questi semplici consigli.
Il latte materno porta immediatamente il sonno ai bambini quando ne viene applicata una goccia in ciascuna narice.
Sciacquate gli occhi con acqua di rose, poi aggiungete una goccia di ghi, il burro chiarificato in ciascun occhio prima di dormire.
Un altro consiglio della medicina indiana è quello di pettinarsi i capelli prima di andare a dormire.
Oppure massaggiate i piedi, i polpacci, la nuca e le spalle.
Questi rimedi sono utili per l’insonnia periodica.
Se la condizione è cronica, significa che le cellule del cervello non ricevono abbastanza fluido e il sistema nervoso è affetto da un eccesso di calore.
Nell’insonnia cronica la medicina indiana consiglia medicine a base di zolfo, che si trovano in erboristeria o nei negozi specializzati.
Inoltre bisogna praticare la cura degli otto litri di acqua tiepida, da bere per tre giorni e applicare pasta di sandalo alla fronte, ai lobi delle orecchie, alla sommità della testa, ai capezzoli e all’ombelico.
L’insieme di queste pratiche scioglierà il calore eccessivo all’organismo ristabilendo l’equilibrio.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti