Questo sito contribuisce alla audience di

Le malattie della pelle, i rimedi ayurvedici

La medicina indiana non ha dubbi su questo e come primo rimedio gemeralizzato propone la miscela di farina di ceci e olio di mostarda ubtan.

Anche leucoderma, lichene, foruncolì e ascessi, acne, irritazionì, pruriti e odori sgradevoli dei corpo sono tutti dovuti a squilibrio chimici del sistema circolatorio.
La medicina indiana non ha dubbi su questo e come primo rimedio gemeralizzato propone la miscela di farina di ceci e olio di mostarda ubtan.
Questa miscela è estremamente benefica in tutte le malattie della pelle.
Chi soffre di problemi alla pelle dovrebbe evitare l’uso di sostanze intossicanti, di sale, olio di sesamo, patate, ortaggi verdi, aceto e tutti i cibi che hanno cattivo odore.
Bisogna evitare anche di dormire di giorno, mangiare troppo o troppo spesso, mangiare dopo il tramonto, esporsi al sole per troppo tempo, arrabbiarsi, affaticarsi durante il lavoro e stare a lungo davanti al fuoco.
Queste le regole tradizionali dell’ayurveda per affrontare i problemi della pelle
Bere grandi quantità di acqua a temperatura ambiente aiuta a purificare l’organismo lavando via le tossine, bisogna bere almeno tre litri di acqua al giorno.
Utile anche l’applicazione quotidiana di un impiastro piuttosto liquido di argilla, specialmente in caso di acne, irritazione, pruriti e simili, che assorbe i veleni.
Applicate l’impiastro, lasciate seccare togliete strofinando con le dita e sciacquate.
Per i foruncoli fastidiosi e l’orzaiolo applicate chiodi di garofano appena macinati, che alleviano il dolore e guariscono l’infezione.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti