Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Licca - chan, un'icona di plastica

    Licca Kayama, meglio conosciuta come Licca – chan, è l’icona per eccellenza delle fashion dolls nipponiche.

  • Hina-matsuri, riti e cerimonie per bambole

    In Giappone, dalla pratica religiosa shintô derivano i matsuri, feste nate per affermare e sancire il rapporto tra l’essere umano e l’essenza del suo kami (divinità o spiriti che personificano tutti gli aspetti della natura).

  • Bambole e Giappone - Tra tradizione e sperimentazione

    Un momento di sperimentazione che coniuga emozioni e valori, creatività e cultura, passato e presente.

  • Bambole Geisha

    Avvolte in un’atmosfera teatrale e senza tempo, vestite da raffinati e colorati kimono su cui i capelli neri e lucenti, raccolti nel tradizionale chignon giapponese, si stagliano con delicato contrasto, le bambole-geisha sono una singolare e suggestiva espressione artigianale che contribuisce alla definizione del profilo identitario nipponico.

  • Le bambole del mondo fluttuante

    In Giappone, tra il 1615 ed il 1867, durante il periodo chiamato Edo, si sviluppò un vasto e impetuoso movimento artistico e culturale detto Ukiyo-e che significa letteralmente "immagini del mondo fluttuante", un termine buddista che indicava la precarietà dell'esistenza umana e gli aspetti più effimeri del mondo quotidiano.

  • L'origine della bambola giapponese

    La cultura giapponese è radicata nel presente e nel passato. Nella terra del sol levante, a differenza di quanto avviene nel mondo occidentale, la bambola non ha una valenza solo commerciale ed artistica ma anche sociale, storica, religiosa e culturale.Basti pensare che solo nella città di Iwatsuki esistono quasi 300 laboratori artigianali e 100 negozi di bambole.