Questo sito contribuisce alla audience di

Necro Dolls

Hanno volti senza volto che attraggono e sgomentano

Silenziose rappresentanti di un mondo oscuro e tenebroso, le bambole morte, prodotte dalla Little Apple Dolls, ricordano quel sottile confine che si trova tra la vita e la morte, tra il reale e l’oltre.
Meravigliosamente inquiete e tristi, dall’aria vacua e malinconica, hanno sguardi persi nel nulla, che conferiscono loro un aspetto quasi incorporeo.
Nascono dall’immaginario visuale di Yurie Urie, un geniale artista giapponese che, attraverso le sue creazioni, ci riconduce al sottile piacere mentale di una interpretazione personale. Quanti significati si celano, infatti, dietro queste seducenti e orride figure di bambole che con la loro presenza sembrano preannunciare particolari eventi luttuosi?
Ogni bambola rappresenta il piccolo fantasma di una bambina, con una storia particolarmente triste e angosciante come quella di Circe, morta nelle acque di un insidioso lago o della dolce Sine, uccisa dalla lunga agonia della paralisi.
Ad accompagnarle una mela trafitta da una miriade di piccoli spilli, che rappresenta anche il logo dell’azienda. La mela, simbolo arcaico della saggezza, della fertilità e dell’immortalità ma anche della seduzione, del peccato e del male (dal latino malum).

- Il sito ufficiale delle Little Apple Dolls