Questo sito contribuisce alla audience di

Licca - chan, un'icona di plastica

Licca Kayama, meglio conosciuta come Licca – chan, è l’icona per eccellenza delle fashion dolls nipponiche.

Una piccola star in cloruro di vinile, nata nel lontano 1967, ma ancora perfettamente in auge, grazie all’affermazione della Girlish Culture e ad una mostra dedicata, per festeggiare i suoi quarant’anni, presso il Yokohama Doll Museum, in cui sono state vendute 1000 bambole in soli tre giorni.
La bambola è stata lanciata in Giappone da un’azienda produttrice di bambole e toy che oggi si chiama Takaratomy Co, ma che all’epoca era conosciuta con il nome Takara. La sua ideatrice è Leiji Matsumoto, moglie di Miyako Maki, uno tra i più noti creatori di anime e manga.
Sin dal suo esordio, Licca – chan ha sempre avuto i parametri estetici necessari per soddisfare le preferenze delle culture giovanili nipponiche che si sono susseguite nell’arco di questi ultimi quarant’anni.
La Takaratomy, oltre a dare a Licca - chan un nome completo, ha inventato per lei una ricca bio, il gruppo sanguigno, una famiglia, un fidanzato una serie di amici e una piccola lista di libri preferiti.
Negli anni novanta la Takatatomy in collaborazione con la Rough Trade Records, un’etichetta discografica britannica, lanciò sul mercato la “Street Licca”, una versione “indie rock” della bambola con look e accessori da dj. “Street Licca”, disponibile in edizione limitata, si vendeva esclusivamente sul sito della Rough Trade Records, ad un prezzo elevato.
Nel 2001, in occasione della nascita di Aiko, figlia del principe ereditario Naruhito e della principessa Masako del Giappone, venne realizzata una versione speciale per adulti, in edizione limitata, di Licca –chan incinta. La bambola era dotata di un meccanismo azionato da una chiavetta che permetteva di far nascere un piccolo bebè e di far tornare Licca –chan, come per incanto, in perfetta forma plastica.
Qualche anno dopo, nel 2008, Licca - chan, conquistò un ruolo rilevante in seno alla mostra “Girlish Culture”, tenutasi nel Seibu Department Store di Tokyo, per il suo look lussuosissimo. Per l’occasione, la bambola sfoggiava un abito e degli accessori tempestati da 881 diamanti, per un totale di 51.4 carati, dal valore commerciale di da 935 mila dollari.
- Links
Licca Castle
Evoluzioni del design di Licca - chan
Video YouTube