Questo sito contribuisce alla audience di

I Vecchietti

Quando le bambole "invecchiano"

Se incominciate a realizzare bambole di pezza, vedrete che prima o poi vi verrà la tentazione di creare neonati, bimbi che muovono i primi passi, fanciulle romantiche, sposi, e non vi mancherà nella collezione una coppia di vecchietti. E’ successo anche a me. Forse perchè credo fermamente che ogni età della vita abbia qualcosa di speciale. Se vedo una coppia di anziani sposi, provo una sensazione: essa corrisponde al pensiero che, se sono ancora così felicemente in coppia, magari a passeggio a braccetto, o seduti a godersi il sole in una panchina, e nonostante i tanti anni vissuti insieme ancora chiacchierano con vivo interesse, visibile a chi li guarda e li ammira, penso sia un grande dono, una grande fortuna. Ecco perchè ho realizzato una coppia di vecchietti di pezza, semplici nello sguardo, puliti “dentro” come venuti da una vita vissuta felice o no. Ma c’è chi nella vita spera e c’è chi dispera, i miei vecchietti hanno sempre sperato ed eccoli felici nonostante gli anni. Sono semplicemente vestiti, stile d’altri tempi, e ho voluto dare loro l’espressione da “vecchietti” creando le “rughe nella stoffa” con il metodo della scultura ad ago. I passaggi per realizzare il mento dei vecchietti, che conferisce loro l’espressione di età avanzata, è semplicissimo e dettagliatamente spiegato con i diagrammi dei passaggi dell’ago nel libro “Bambole di stoffa scolpite ad ago” dove trovate anche i cartamodelli per realizzarli. E’ necessario un ago lungo e del normale filo bianco da cucito. I passaggi dell’ago nella stoffa sono: formazione della ruga destra, la bocca infossata, ruga sinistra, poi si fissa il filo in tensione. Gli occhi sono due cerchietti di panno lenci, lui li ha marroni lei celesti. Solo con punti allungati, punti particolari di cui c’è spiegato il metodo nel libro per l’arco sopracciglia, un tocco di colore bianco per tessuti, ecco occhi che sono da una parte dolcissimi e dall’altra pare possano raccontare tante cose…chissà forse me le hanno raccontate davvero mentre le realizzavo. Tra i link un Blog veramente interessante, dove trovate il tessuto che prende vita in bambole deliziose, pupazzi e una nonna bellissima: “Grandmother - Miri - the crochet version“.
Rossella Usai

Ultimi interventi

Vedi tutti