Questo sito contribuisce alla audience di

Gli abitini

Un guardaroba completo per la bambola di pezza

Quando il corpo della bambola e completamente realizzato, ecco che si pensa all’abitino.
Tra le prime bambole della Collezione Baby Life, mi viene in mente Margarita, perchè ad essa ho realizzato un piccolo guardaroba: l’abitino stile country, la camicia da notte con tanto di pantofole, e persino l’abito da ballerina. Mi ci divertivo molto, specie con quest’ultimo abitino, a farci giocare mia figlia Sara che in quegli anni frequentava un corso di Danza Classica.
E dunque la mia Margarita roteava nelle sue mani, in danze improvvisate. Gli abitini sono essenziali per dare uno stile alla bambola. La base del corpo può anche essere la stessa, ma è l’abito che le conferisce stile. Negli scaffali del mio laboratorio di sogni e di fantasia (come lo chiamo io) ci sono tanti tipi di stoffa, molti originali Americani, altri Italiani, c’è poi un cesto di ritagli in cui tuffo le mani spesso per realizzare magari una tasca, un dettaglio, un colletto, o anche realizzare un tessuto “Patchwork” da utilizzare poi per realizzare un abito particolare. L’abito che vedete in foto è di Maggie, ma con le stesse misure l’ho adattato anche ad un’orsacchiotta romantica. E’ molto bello realizzare i cappellini, ho sempre pensato che siano quel tocco di “civetteria” in più che a volte non può mancare. Poi una volta ultimato l’abito è bello decorarlo con applicazioni di vario genere… Insomma è un vero cucito gioco realizzare bambole di pezza, nonostante sia impegnativo dal punto di vista pratico, e richieda abilità nel cucito, sono fermamente convinta che in fondo si giochi come quando eravamo piccole e quando la bambola è finalmente finita e si può esporre posizionandola in piedi in un piedistallo, ecco che la soddisfazione è grande.
Vi segnalo alcuni link interessanti circa gli abiti delle bambole, e il link alla pagina in cui la bambola Margarita espone il suo guardaroba.
Rossella Usai

Ultimi interventi

Vedi tutti