Questo sito contribuisce alla audience di

Manuale fai da te: Making the doll

Il piano di taglio e la cucitura, con suggerimenti pratici

La cucitura, forse vi sembrerà un argomento banale da trattare, ovvio. Non è così! E’ alla base di un buon risultato. E’ essenziale possedere una macchina da cucire, anche di quelle semplici, ma per cucire bene il corpo ed evitare brutte sorprese (per es. mentre si imbottisce), o anche per assicurare alla bambola una vita più lunga, specie se sarà un giocattolo per un bambino, vi consiglio: per le prime volte imbastite ogni parte tagliata, a parte le braccia e le gambe che vi spiegherò di non tagliare direttamente (si cuce prima di ritagliare). All’inizio della cucitura di ogni singolo pezzo, impostate la lunghezza del punto, la tensione del filo dell’ago, con l’apposito selettore della macchina da cucire, in modo da ottenere un punto corto e fitto, forte. E’ altresì importante fermare la cucitura, alla fine del tratto da cucire, con la “marcia indietro” a seconda del modello che si possiede, per fissare bene la cucitura, sia all’inizio della cucitura di un singolo tratto che alla fine.
Io ho sempre utilizzato un velour che non sfilacciava, pertanto non ho mai utilizzato lo zig-zag per rinforzare i margini dal rovescio, ma se utilizzate un tessuto che tende a sfilacciarsi è opportuno usare questa precauzione.
E’ meglio usare cartamodelli già in grandezza naturale (i miei hanno anche i margini di cucitura compresi).
Per incominciare il lavoro si predispone la stoffa scelta per il corpo, diritto contro diritto. Si fissano poi con gli spilli tutte le parti del cartamodello, in base al piano di taglio consigliato nelle istruzioni. A questo punto, si tracciano le varie parti del cartamodello: (io utilizzo la penna evanescente, in vendita nei negozi specializzati, che lascia una colorazione evidente per 24/48 ore e poi sparisce senza lasciare traccia). Per facilitare il lavoro di cucitura delle parti più difficili, io procedo in questo modo: non taglio la sagoma delle braccia e delle gambe, ma ritaglio intorno ad esse, una specie di quadrato di stoffa. Cucio poi direttamente seguendo la sagoma tracciata, e lascio aperti i tratti indicati nel cartamodello, (generalmente il lato superiore e un piccolo trattino laterale). Una volta eseguite le cuciture ritaglio aggiungendo un piccolo margine, perchè la cucitura non sfugga. Le altre parti del corpo della bambola le taglio a filo, e vanno poi cucite come indicato nelle istruzioni accluse, per esempio ai cartamodelli allegati a MAKING THE DOLL, che sono uno di media difficoltà e uno per le più esperte. Vorrei approfondire un argomento: come rendere il corpo della bambola il più possibile perfetto. A tale scopo vi consiglio di fare delle piccole “clip” nelle cuciture, che consentono alla stoffa di “seguire” meglio il modello. Eseguite queste piccole “clip”, nelle braccia, nelle gambe, nelle guance ecc. prestando particolare attenzione a non rovinare le cuciture. Esse vanno fatte naturalmente dal rovescio, come vi mostro nel disegno 1 (allegato a MAKING THE DOLL).
Importante: le clip si possono fare per aiutare la stoffa a seguire il modello, ma solo su tessuto di ottima qualità, che non sfilacci, e comunque devono essere piccole clip!!
Nella foto Sleeping baby, cartamodello ed istruzioni allegati a Making the Doll.

Continua…
Rossella Usai

Ultimi interventi

Vedi tutti