Questo sito contribuisce alla audience di

PRINK IN RIPRESA

Bella doppietta maremmana contro il Parma

La sesta giornata di ritorno era attesa come turno chiarificatore del massimo campionato di baseball e invece al momento di fare un bilancio si scopre che ha complicato ancor di più la lotta per le prime 4 posizioni.
La Telemarket Rimini è tornata prepotentemente in lizza per un posto tra le elette confezionando una onestamente inattesa tripletta ai danni della Danesi Nettuno. Ora i romagnoli hanno una sola gara di ritardo dal Nettuno e dalla Ceci&Negri Parma, che esce sconfitta dalla serie di Grosseto con la Prink, ma ha qualche motivo per sorridere.
I parmensi infatti mantengono il vantaggio nello scontro diretto con i maremmani. Potrebbe essere un vantaggio non da poco.
In vista di un arrivo in volata i parmensi possono vantare lo stesso vantaggio su San Marino e Nettuno, ma non sul Rimini e per il momento sono sotto 3-0 con il Bologna.
I motivi di preoccupazione per il Ceci&Negri, che ha ritrovato nel fine settimana il miglior Di Roma, risiedono invece in un paio di cifre cumulative del week-end che di solito non si riscontrano nel rendimento di una squadra di vertice: 10 errori difensivi e 32 corridori rimasti in base.
Non è per altro un mistero che nessuna squadra della nostra serie A1 ha una difesa completamente affidabile. Solo in questo fine settimana 7 errori ha commesso il San Marino e 3 sono costati l’unica sconfitta del turno al Grosseto. Questo, abbinato a qualche alto e basso dei ‘bull pen’ delle formazioni in lotta, non fa che aumentare l’equilibrio e diminuire la probabilità di prevedere quel che accadrà.
Certo, un quadro più preciso lo si avrà non appena sarà stato completato il recupero tra Grosseto e San Marino, ma nel frattempo gli scontri diretti del prossimo turno (Parma-Bologna e Nettuno-Grosseto) potrebbero aver intorbidito ancora di più le acque.

L’Italeri esce con le ossa abbastanza rotte dal fine settimana: ha rimediato 2 sconfitte contro la Fiume Modena (che tutti ritengono tranquilla nella sua posizione esclusiva di squadra che non è in lotta per nessun obbiettivo, ma che da quando è ‘tranquilla’ ha infilato 4 vittorie su 6 ‘derby’ della via Emilia contro le più quotate Parma e Bologna) giocando anche abbastanza male davanti al suo pubblico (appena 5 valide venerdì sera, 2 errori decisivi sabato) eppure è prima in classifica.
Lo scontro del prossimo week end (giovedì a Bologna, venerdì e sabato a Parma) tra Italeri e Ceci&Negri si prospetta a questo punto estremamente interessante e certamente sarà indicativo dello stato di saluto delle 2 squadre. Ma non c’è da giurare sul fatto che chiarisca le idee su come sarà la classifica il 10 di settembre.

Non sarà da meno la tripla sfida di Nettuno, che vede di fronte 2 squadre che non possono nascondere i rispettivi problemi e soprattutto per questo sfugge ad ogni pronostico.
Grosseto convive ormai da mesi con l’assenza del lanciatore straniero dalla rotazione. Negli ultimi 2 week end ha ovviato con Ginanneschi nel ruolo non più usuale di partente, utilizzando Cerbone come rilievo e i risultati sono stati soddisfacenti.
Nettuno è privo di Ortega e a Rimini ha dovuto addirittura utilizzare Masin all’esterno per ovviare ad un infortunio di Candela, che in gara 3 è rientrato nel line up come nono. I tirrenici non sono nemmeno al meglio come lanciatori italiani. Billisi e Diego Ricci sono in una fase abbastanza negativa e Bagialemani si è trovato nella condizione di affidare la palla del partente sabato sera a Costantini, che ha lanciato 8 riprese in un week end dopo che ne aveva assommate poco più di 35 nei precedenti 14 della stagione.
San Marino e Rimini, che incrociano le armi con Trieste e Paternò, sembrerebbero quindi le squadre destinate a trarre profitto dal prossimo turno.

L’Acegas soprattutto non sarà comunque un cliente malleabile, visto che ha ancora qualche cartuccia da sparare in chiave salvezza.
Dopo aver perso la prima gara con i Warriors Paternò, i giuliani si sono imposti nella seconda e apparivano in grado di chiudere con una vittoria anche la notturna del sabato, quando al quinto inning un acquazzone ha obbligato gli arbitri (il punteggio era di 2-2) a sospendere l’incontro. Quando all’indomani le 2 squadre si sono ritrovate in campo, il terreno di gioco appariva ancora impraticabile. Di fronte alla prospettiva di attendere il pomeriggio, con conseguenti problematiche legate al volo aereo prenotato, i Warriors hanno optato per il ritorno in Sicilia e il risultato di questa gara è ora in mano al Giudice Sportivo.
Trieste è a 2 gare dalla Palfinger Reggio Emilia, che ha giocato un buon trittico contro San Marino, ottenendo la vittoria che voleva e perdendo di misura le altre 2 sfide.

Riepilogo risultati

Italeri Bologna-Fiume Modena 2-4, 12-1 (al 7°, giocata a Modena), 3-4
Telemarket Rimini-Danesi Nettuno 3-1, 11-5, 2-1
Prink Grosseto-Ceci&Negri Parma 11-2, 3-5 (al 10°), 4-1
Acegas Trieste-Warriors Paternò 3-4, 6-5, non disputata e in attesa di omologazione
Palfinger Reggio Emilia-T&A San Marino 7-1, 3-4, 6-7

La classifica

Italeri 667 (30-15); T&A 643 (27-15); Ceci&Negri e Danesi 600 (27-18); Prink 595 (25-17); Telemarket 577 (26-19); Fiume 444 (20-25); Palfinger 356 (16-29); Acegas 295 (13-31); Normanni 227 (10-34)

Il prossimo turno (settima giornata di ritorno)

giovedì 18 agosto ore 21

Italeri Bologna-Ceci&Negri Parma
Palfinger Reggio Emilia-Fiume Modena

venerdì 19 agosto ore 21 (lanciatori stranieri)

Danesi Nettuno-Prink Grosseto
T&A San Marino-Acegas Trieste
Warriors Paternò-Telemarket Rimini
Ceci&Negri Parma-Italeri Bologna
Fiume Modena-Palfinger Reggio Emilia

sabato 20 agosto ore 16

Danesi Nettuno-Prink Grosseto
T&A San Marino-Acegas Trieste
Warriors Paternò-Telemarket Rimini

sabato 20 agosto ore 21

Danesi Nettuno-Prink Grosseto
T&A San Marino-Acegas Trieste
Warriors Paternò-Telemarket Rimini
Ceci&Negri Parma-Italeri Bologna
Fiume Modena-Palfinger Reggio Emilia